Nainggolan-Spalletti, un matrimonio che fa sognare già in grande l’Inter

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
AC Milan v AS Roma - Serie A

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Nainggolan, l’uomo chiave per l’Inter. Un corteggiamento lungo un anno che sta per concretizzarsi. Dal giorno in cui Luciano Spalletti è diventato il nuovo tecnico nerazzurro si è pensato che Radja Nainggolan lo potesse seguire in nerazzurro. La scorsa estate l’Inter aveva le mani legate dal Fair Play Finanziario ed era senza coppe europee. Un anno dopo è cambiato tutto. I nerazzurri devono ancora osservare i parametri del FPP, ma giocheranno la prossima Champions League. Una carta importante, forse decisiva per convincere Nainggolan al trasferimento all’Inter. Il belga è l’uomo ideale per il gioco di Spalletti. La pedina da piazzare tra le linee, quello che è mancato per lunghi tratti della passata stagione. Il tecnico interista in quella posizione ha provato prima Joao Mario, poi Brozovic, Borja Valero e infine Rafinha. Il riscatto del brasiliano era ed è troppo oneroso, quindi ci si è fiondati su Nainggolan. 

Il ninja sta quindi per lasciare la Roma dopo quattro stagioni e mezzo. Una partenza che è diventata quasi naturale dopo l’acquisto di Cristante. I giallorossi incasseranno circa 25 milioni di euro, oltre al cartellino di Santon, valutato 6 milioni,  e del giovane Zaniolo. Nainggolan firmerà un contratto fino al 2021, a circa 5 milioni di euro netti a stagione. L’Inter, con l’addio di Santon, dovrà cercare un sostituto sul mercato. Diversi i nomi in ballo. Primo fra tutti Zappacosta, che gioca nel Chelsea. L’ex Torino piace molto e potrebbe tornare volentieri in Italia, anche in ottica nazionale. In alternativa c’è Darmian, su cui c’è anche l’interesse della Juventus. Intanto sembra allontanarsi Joao Cancelo, il portoghese è molto vicino alla Juventus. 

Nainggolan, sarà subito leader anche all’Inter?

Spalletti ha sempre sottolineato nella passata stagione che l’Inter fosse carente sul piano della personalità e della qualità . Due qualità che ben si racchiudono in Radja Nainggolan. A 30 anni il belga è nel pieno della sua maturazione tecnico-tattica. In Italia da un decennio è ormai un veterano della serie A. L’ex Cagliari può giocare sia da incursore tra le linee, come faceva Perrotta nella prima Roma di Spalletti, o anche da mezzala. Una bella iniezione di qualità e quantità per la mediana dell’Inter. Nainggolan è anche un giocatore che può trascinare i compagni più giovani nella prossima avventura interista in Champions League.

Dopo De Vrij, Lautaro Martinez e Asamoah, ecco Nainggolan. L’Inter 2018/2019 prende sempre più forma. I nerazzurri non si fermano qui. Nelle ultime ore si è sparsa la voce di un sondaggio nerazzurro per il milanista Suso. Lo spagnolo ha un clausola rescissoria di 40 milioni di euro, ma questa è valida solo per l’estero. Sembra che il Milan non abbia chiuso e voglia aspettare un’offerta ufficiale. Secondo i rumors l’Inter avrebbe già proposto Candreva come parziale contropartita tecnica, ma i rossoneri preferirebbero Brozovic. Il croato fu portato in Italia dai nerazzurri su indicazione di Massimiliano Mirabelli. Oggi direttore sportivo del Milan, allora capo degli osservatori dell’Inter. Attese novità nelle prossime ore. L’Inter torna a riveder le stelle e fa sognare i suoi tifosi. Era ora.

  •   
  •  
  •  
  •