Alisson, la Roma è già un ricordo: “Liverpool è un enorme passo avanti per me”

Pubblicato il autore: chris4910 Segui
ROSTOV-ON-DON, RUSSIA - JUNE 17: Alisson of Brazil bursts an inflatable ball during the 2018 FIFA World Cup Russia group E match between Brazil and Switzerland at Rostov Arena on June 17, 2018 in Rostov-on-Don, Russia. (Photo by Kevin C. Cox/Getty Images)

Alisson – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Alisson Becker è diventato da qualche giorno il nuovo portiere del Liverpool. Il forte portiere della nazionale brasiliana, che la scorsa stagione si è distinto tra i portieri migliori dell’intero campionato italiano, ha deciso di raggiungere Jurgen Klopp e la Premier League. Proprio il tecnico tedesco ha deciso di puntare tutto su di lui e di accantonare il suo connazionale Loris Karius, famoso per le sue papere nella finale di Champions League dello scorso maggio contro il Real Madrid (sul primo goal Karim di Benzema e sull’ultimo di Gareth Bale).

Alisson, classe ’92, ha parlato al canale ufficiale del club inglese: Sono davvero felice, per me indossare una maglia così prestigiosa è un sogno che diventa realtà. È un grande passo per la mia carriera, far parte di un club così vincente e ambizioso. Darò tutto me stesso.

Il portiere ha poi continuato, parlando anche della sua esperienza ad Anfield Road nella passata stagione, quando ha disputato la semifinale di Champions League con la maglia giallorossa: “La partita di Anfield? Penso che sia stata una delle partite più difficili della mia carriera e una delle più emozionanti allo stesso tempo. Lo stadio ha contribuito molto a quel risultato. Dopo 35 minuti equilibrati,  i tifosi hanno cominciato a portare energia e la squadra è cresciuta. Dopo il primo gol di Salah lo stadio è andato in delirio. Per me è fantastico poter beneficiare di questo supporto, le mie prestazioni saranno migliori.”

Infine, si è soffermato anche sul suo rapporto con Mohammed Salah, con cui ha condiviso lo spogliatoio della squadra capitolina nella stagione 2016-17: “Momo? Non ci siamo sentiti molto da quando ha lasciato Roma. Mi ha mandato un messaggio ed è molto impaziente per il mio arrivo qui a Liverpool.”

Il Liverpool ha sicuramente messo a segno uno dei colpi più importanti dell’intera sessione di calciomercato internazionale. Grande interprete del ruolo, il calciatore si è contraddistinto nella scorsa stagione per una serie infinita di parate che hanno salvato la Roma in più di un’occasione. Grazie ai suoi interventi, infatti, la squadra allenata da Eusebio di Francesco ha ottenuto un insperato accesso alle semifinali della più importante competizione europea per club, nella quale ha affrontato proprio il Liverpool, in un incredibile incrocio di destini. La partita di Anfield è finita con un perentorio 5-2 della squadra di Klopp, mentre il ritorno dell’Olimpico ha visto una rimonta sfiorata della Roma, che ha battuto il Liverpool per 4-2 (grazie ad una doppietta finale di Nainggolan, nel frattempo anche lui ceduto da Pallotta, questa volta all’Inter dell’ex tecnico Spalletti).

Alisson è il titolare della nazionale brasiliana dalla fine del 2015, quando ancora non era approdato in Europa ma giocava in patria, nell’Internacional di Porto Alegre, mantenendo successivamente il posto anche dopo l’esplosione dell’altro gioiellino verdeoro, il portiere del Manchester City Ederson. E siamo pronti a scommettere che a Liverpool le sue prestazioni rimarranno all’altezza, con i tifosi che sperano nella vittoria del titolo nazionale che nel Merseyside manca ormai da tanto, tantissimo tempo.

  •   
  •  
  •  
  •