Inter: Rafinha, il Barcellona apre al prestito. Il brasiliano vuole i nerazzurri

Pubblicato il autore: fabricondo Segui

Rafinha – (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images scelta da SuperNews)

#RiprendiRafinha funziona. Nel giorno del raduno interista l’hashtag più in voga tra i il popolo nerazzurro inizia a fare effetto, perché il Barcellona avrebbe aperto al prestito con obbligo di riscatto per favorire il ritorno del centrocampista brasiliano, amatissimo dai tifosi. Nemmeno l’entusiasmo per l’arrivo di Radja Nainggolan dalla Roma ha attenuato il desiderio di rivedere Rafinha, che ha acceso la luce a San Siro dopo l’inverno buio, contribuendo in maniera fondamentale alla qualificazione in Champions League.

I paletti imposti dal Fair Play Finanziario hanno impedito all’Inter di riscattare il giocatore entro maggio per 38 milioni di euro, così come era successo con Cancelo, poi finito alla Juventus, che ha pagato 40 milioni al Valencia per acquistare il forte terzino portoghese. Uno choc per i tifosi nerazzurri, che proprio per questo non vorrebbero perdere anche Rafinha. A differenza di Cancelo, però, per il brasiliano non sono arrivate altre offerte, a parte qualche sondaggio di Lazio e Tottenham, e l’Inter, superato il test del Fpf di giugno, ora prova a rientrare in corsa, proponendo un diritto di riscatto molto oneroso.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

Prima della trattativa, però, ci sono da ricostruire i rapporti col Barca, che non ha preso affatto bene il mancato riscatto di Rafinha. Secondo i dirigenti catalani, infatti, l’Inter aveva promesso che avrebbe esercitato la propria opzione in caso di raggiungimento della Champions. L’ingegnosa operazione che ha portato Nainggolan a Milano, poi, sembrava aver fatto calare il sipario sul ritorno di Rafinha in nerazzurro. L’indonesiano è l’uomo per anotonomasia di Spalletti, voluto fortemente dal tecnico toscano per far decollare la squadra dal punto di vista caratteriale e dare un buon contributo in zona gol, tallone d’Achille del centrocampo lo scorso anno. Eppure Rafinha non è mai sparito dai radar interisti, soprattutto dei tifosi, affezionati a quel brasiliano tutto dribbling e fantasia, entrato di diritto nella galleria dei grandi fantasisti nerazzurri. E quest’anno non c’è solo il campionato, ma anche una Champions da onorare partendo dalla quarta fascia, quindi in condizioni difficili di partenza.

Leggi anche:  Conferenza stampa Borussia Mönchengladbach Inter: le parole di Conte e Ranocchia

Nasce così l’hashtag di tendenza #RiprendiRafinha, che in pochi giorni spopola sul web. Uno slogan al quale ha contributo il grande attaccamento per la maglia dimostrato dal giocatore, che si è sempre esposto in prima persona per tornare all’Inter, a differenza di Cancelo, rimasto sempre un po’ distaccato. Il brasiliano non ha dimenticato che la società meneghina ha puntato su di lui anche se era reduce da un grave infortunio e ha avuto la pazienza di attenderlo. Per questo, forse, si attendeva uno sforzo maggiore da parte dell’Inter, che però ora sarebbe tornata alla carica. La risposta del Barcellona non si è fatta atttendere.

Secondo il Mundo Deportivo, ieri il Barca avrebbe riaperto all’Inter per il riscatto, inserendo però l’obbligo. È vero che i nerazzurri hanno lavorato bene per rientrare negli obblighi Uefa a giugno, ma ora devono stare attenti a non sforare, non perdendo di vista i paletti per la lista Champions. Ecco perché il riscatto oneroso potrebbe essere la giusta soluzione per riportare Rafinha alla corte di Spalletti, E per fargli riaccendere le luci a San Siro nelle serate di Champions.

  •   
  •  
  •  
  •