Juventus – Cristiano Ronaldo: affare per tutti

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Che quello che sta per concludersi (ormai sembra questione di ore) sia destinato a diventare l’affare del secolo è un dato di fatto. Il matrimonio tra CR7 e la vecchia signora bianconera è un legame che porterà giovamento non solo alla Juventus ed hai tifosi bianconeri (che ovviamente riducono tutto al mero successo sportivo come è giusto che sia) ma a tutto il movimento calcio italiano che è in affanno da diversi anni e sta lentamente provando ad uscire da un limbo che dirigenti di indubbia competenza, hanno spinto verso il baratro

Affare (fatto?)
Se guardiamo la cosa solo dal punto di vista calcistico, prendere Cristiano Ronaldo è sicuramente un affare visto che stiamo parlando al momento di uno dei pochi calciatori al mondo a spostare gli equilibri di una gara da solo anche se le primavere sono trentatre, ma il vero affare (e scusate il gioco di parole) è la “macchina/azienda” Cristiano Ronaldo che produce un giro d’affari milionario. Cristiano Ronaldo è “macchina” in senso sportivo per minuzia e rettitudine nel modo di preparare il corpo e la testa, ma è “azienda” nel produrre utili, solo con il nome nella giornata di ieri con le “presunte voci” il titolo Juventus è cresciuto di circa 11 punti (+11,19%) con una capitalizzazione di 150 milioni di € (ripagando di per se il costo del campione) in più della settimana scorsa (ora la capitalizzazione sfiora gli 816 milioni di €) dove il titolo a registrato un + 24% secondo i dati Bloomberg facendo addirittura con un effetto traino guadagnare sempre nella giornata di ieri, la Roma (+9,74%) e la Lazio (+6,08%) sicuramente l’affare Cristiano Ronaldo non può che giovare al calcio italiano che ne trarrà benefici anche e specialmente in termini economici e di ricavi. Vada come vada, abbiamo visto come economicamente l’affare sia un vero e proprio affare senza contare il merchandising con tutte le maglie, le divise e gli scarpini con il suo nome; gli sponsor con tutti i contratti pubblicitari nuovi e già in essere, e tutto l’indotto del personaggio Cristiano Ronaldo che è una vera e propria slot-machine o se volete più volgarmente un bancomat dal credito illimitato, un vero e proprio brand targato 7, anzi CR7 che produce 93 milioni netti all’anno, numeri spaventosi se si pensa solo ad un uomo che (ovviamente) non è un uomo normale

Leggi anche:  Probabili formazioni Serie A - 10° Giornata

Ronaldomania
Quindi fatti due conti abbiamo visto come sia un affare da fare assolutamente, ed il giorno giusto per chiudere potrebbe essere domani ovvero il 7 luglio: 7/7 per presentare CR7, suggestioni da calciomercato che stanno facendo sognare i tifosi bianconeri e preoccupare i tifosi delle altre squadre. Le inseguitrici dovranno muoversi per avvicinarsi (o perlomeno provarci) ai già fortissimi bianconeri, e visto che si parla di CR7 qualsiasi nome potrebbe sembrare non sufficente o non all’altezza alle varie piazze (parlando di tifosi) a meno che non siano nomi inarrivabili per le dirette inseguitrici che dovranno fare uno sforzo pazzesco per produrre investimenti maggiori e far sperare i propri sostenitori cercando di far ripartire un movimento fermo da parecchio tempo che con CR7 già ha smosso molto senza muovere nulla

  •   
  •  
  •  
  •