Juventus, Marotta: “Bonucci? Per ora il nostro organico è al completo in quel reparto”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 10: Leonardo Bonucci of AC Milan looks on during the Serie A match between AC Milan and Bologna FC at Stadio Giuseppe Meazza on December 10, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Leonardo Bonucci – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Le voci di mercato circa il possibile ritorno di Bonucci alla Juventus non sembrano placarsi. Ad un solo anno di distanza, infatti, il difensore del Milan pare che abbia espresso il desiderio di lasciare il club di Via Aldo Rossi per tornare alla Juventus e formare di nuovo la famosa BBC (Bonucci-Barzagli-Chiellini). Quest’oggi l’ad bianconero, Beppe Marotta, è stato intercettato dai microfoni di Sky Sport poco prima dell’inizio del sorteggio del calendario della Serie A 2018/2019. Il dirigente della Juventus in merito al possibile scambio Bonucci-Caldara ha dichiarato: “Il tutto è nato da un incontro cordiale con Leonardo per parlare del suo ritorno nel calcio italiano. Da qui lui ha manifestato i desideri e la stima che Bonucci ha nei confronti della Juventus e dei ricordi che ha lì. Poi qui si è un po’ costruito il tutto, anche fantasticamente, io mi limito a dire che ho recepito da parte del Milan la volontà di Bonucci di riavvicinarsi alla Juve. Noi lo riaccoglieremmo? Ora il nostro organico è al completo in quel reparto, ma il rapporto con lui è sempre di stima da ambo le parti. Ora mi limito a questo però, a sottolineare la stima”.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Bonucci-Juventus, Gattuso: “Leonardo ha espresso un desiderio. Spero rimanga”

Lunedì sera il direttore di Tuttomercatoweb, Michele Criscitiello, ha lanciato una vera e propria bomba di mercato. Sul suo profilo Twitter, il giornalista ha parlato di un incontro avvenuto tra il ds della Juve, Fabio Paratici, e la nuova dirigenza rossonera nel tentativo di aprire un’importante asse di mercato. Nello specifico le due società starebbero pensando ad uno scambio clamoroso: Higuain per Bonucci. Come è noto, il Milan è da tempo alla ricerca di una prima punta affidabile e, a quanto pare, il Pipita sarebbe il primo uomo nella lista del nuovo responsabile dell’area tecnica rossonera, Leonardo. La Juventus, invece, vista la più che probabile partenza di Rugani, destinazione Chelsea, necessita di un difensore di esperienza per completare il reparto.

Leggi anche:  Eriksen via da Milano? Si pensa allo scambio

L’operazione, però, non sarebbe cosi semplice come si crede, sopratutto dal punto di vista economico. Il Milan, infatti, per il cartellino di Bonucci chiede una cifra che si aggira attorno ai 35 milioni di euro. La Juve, invece, valuta Higuain 60 milioni. I rossoneri, dunque, dovrebbero riconoscere ai bianconeri un conguaglio di circa 25 milioni. Ma il vero problema sembrerebbe l’ingaggio percepito da entrambi i giocatori: Bonucci guadagna 10 milioni di euro a stagione -una cifra che difficilmente la Juve potrebbe garantirgli vista la necessità di alleggerire il monte ingaggi-; Higuain, invece, percepisce 7,5 milioni, una cifra che il Milan difficilmente potrebbe eguagliare.

Le parole pronunciate dall’allenatore dei rossoneri, Gattuso, durante la conferenza stampa di presentazione della International Champions Cup, non sono state certo rassicuranti per i sostenitori del Milan: “Ho parlato con Leo e bisogna essere onesti e dire le cose come stanno. Leo ha avuto un confronto con me, ma non sono io il club e deve parlare con i dirigenti. Fino a quando farà parte del mio spogliatoio, voglio vedere il Bonucci che ho visto in questi ultimi 12 giorni: un Bonucci professionista, è il primo a tirare il gruppo e si sta comportando da grande capitano. Poi spetterà a Leo e alla società decidere, ma spero fino all’ultimo che Bonucci possa rimanere qui. Perché è un giocatore di mentalità e di talento. Spero che rimanga con noi. Penso che quando un giocatore esprime un desiderio, l’allenatore deve fare di tutto per convincerlo a farlo rimanere e pensare ai pro e ai contro. Se il giocatore ha espresso un desiderio in maniera chiara, bisogna capire, sedersi e affrontare in maniera corretta il discorso”.

  •   
  •  
  •  
  •