Mercato Atalanta: Duvan Zapata: “Sono contento di essere qui e voglio segnare tanti gol”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

In questi giorni in cui si è parlato solo ed esclusivamente del colpo di mercato messo a segno dalla Juventus con l’arrivo di Cristiano Ronaldo, le altre squadre non sono rimaste a guardare e seppur non effettuando operazioni iperboliche, sono riuscite ad accaparrarsi elementi utili per poter conseguire i propri obiettivi. Rientra in questa categoria l’Atalanta che nella giornata di oggi ha presentato il suo nuovo centravanti, ossia Duvan Zapata, prelevato dalla Sampdoria con la formula del prestito biennale con diritto di opzione fissato a 26 milioni di euro al termine degli stessi. Cifre alla mano, l’approdo del colombiano, tra le fila orobiche, rappresenta l’operazione di mercato più costosa nella storia della Dea.

Ripercorrendo la carriera di Zapata, l’attaccante colombiano giunse in Italia nell’estate del 2013 ingaggiato dal Napoli. Forte fisicamente, bravo nel gioco aereo e dotato di un ottimo senso della posizione, tuttavia non incarnò i galloni da titolare nella compagine azzurra, limitandosi ad un ruolo di vice-Higuain. Nelle due stagioni all’ombra del Vesuvio collezionò complessivamente, tra campionato e coppe, 54 presenze impreziosite da 15 reti. A seguire avvenne il prestito, anche in quel caso biennale, all’Udinese, dove Zapata mise in mostra le sue spiccate doti da rapinatore d’area di rigore. In due annate in Friuli, il portentoso colombiano realizzò 19 reti su 65 gare disputate, convincendo allenatori e dirigenti.

Leggi anche:  Serie D, Maicon (ex Inter) torna a giocare nei dilettanti?

La scorsa estate, però, conclusosi il prestito ad Udine tornò al Napoli, con Sarri che decidette di cederlo, in quanto, per il suo modulo di gioco, ritenette un esubero mantenere in rosa l’attaccante sudamericano. Così si fece avanti la Sampdoria che mostrò un elevato gradimento nei suoi confronti. Zapata sbarca in blucerchiato e con Quagliarella forma una coppia-gol degna di nota. Sotto la Lanterna, Duvan segna 11 centri in campionato, suggellando, così, la sua migliore annata da quando è in Italia. Giampaolo lo stima e i tifosi doriani impazziscono per lui.

Ora, però, è l’Atalanta la sua nuova casa, squadra ambiziosa che vorrà dire la sua sia in serie A che in Europa League, partendo dai preliminari che avranno il via a fine mese. Durante la conferenza stampa tenutasi quest’oggi, ecco di seguito i passaggi più importanti pronunciati dal neo orobico, intenzionato a lasciare un segno indelebile nei cuori dei tifosi bergamaschi: “Sono contento di essere qui, a maggior ragione perché ho saputo dello sforzo economico sostenuto dal presidente per avermi. Approdo finalmente in una grande società, che mi aveva messo nel mirino già da un paio d’anni. Voglio segnare tanti gol, ma per affrontare tre competizioni con molte partite è essenziale prepararsi al meglio fisicamente. Ma inizio col piede giusto, perché mi hanno fatto sentire importante“.

  •   
  •  
  •  
  •