Mercato Inter: bizzarra idea Borriello per l’attacco nerazzurro

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - DECEMBER 23: Sportif Director of FC Internazionale Milano Piero Ausilio looks on prior to the serie A match between US Sassuolo and FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on December 23, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Suggestione di fine luglio? Chissà. Sta di fatto che nelle ultime ore un rumours di mercato si è annidato in casa Inter, ossia quello riguardante la suggestiva idea Marco Borriello. Luciano Spalletti ha intenzione di blindare il reparto d’attacco, potendo annoverare tre calciatori di ruolo, al fine di essere al completo con lo scopo di disputare in maniera competitiva sia il campionato, la Champions che la Coppa Italia. Considerando l’indiscussa titolarità di Mauro Icardi e l’ottimo Lautaro Martinez, il quale è molto più di un semplice vice, si ragiona su un profilo da inserire nella rosa, consapevole di indossare i panni di terza scelta.

Tra gli attaccanti in circolazione è balzata l’ipotesi Marco Borriello, visto che il calciatore, classe 1982, è svincolato, ragion per cui potrà essere ingaggiato dal club di Corso Vittorio Emanuele a parametro zero. Borriello è reduce da una stagione disastrosa, dal punto di vista personale, tra le fila della Spal, avventura caratterizzata da qualche infortunio di troppo e molte incomprensioni con l’ambiente ferrarese. La sua stagione in biancoceleste si è conclusa con 15 presenze in campionato ed un solo gol all’attivo, addirittura la sua ultima apparizione in campo risale allo scorso mese di dicembre, poi nessuna traccia di lui.

Borriello, nel caso dovesse accettare la proposta messa sul piatto dall’Inter, ritornerebbe in quella Milano che lo accolse da ragazzino, quando venne ingaggiato dalle giovanili del Milan, Con la prima squadra rossonera, invece, scese in campo in serie A a più riprese. Dal 2002 al 2004, nella stagione 2006/2007 ed infine dal 2008 al 2010. Il resto della sua carriera è stato un continuo girovagare tra Genoa, Roma, Juventus, un’esperienza all’estero, tutt’altro che esaltante, nel West Ham, un peregrinare, quindi, tra alterne fortune. A 36 anni, oramai, la sua carriera si appresta a tramontare e la possibilità di poter chiudere in una squadra ambiziosa e molto competitiva, come l’Inter, sarebbe il miglior epilogo per un’attaccante che, in base alle doti tecniche e balistiche a propria disposizione, avrebbe potuto rendere maggiormente rispetto a quanto compiuto.

Colpa di alcune scelte professionali errate? Colpa di una vita privata non sempre irreprensibile? Colpa di un carattere a volte sopra le righe? Resta il fatto che il nome di Borriello non è finito in naftalina, bensì è corteggiato dalla dirigenza nerazzurra, che sta vagliando una sua eventuale disponibilità nell’accettare un ruolo di chioccia per i più giovani compagni di reparto Icardi e Martinez.

  •   
  •  
  •  
  •