Mercato Juventus: Bonucci-Caldara e l’asse con il Milan s’infiamma

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

Non è una suggestione di mercato ma un qualcosa di molto più. L’asse tra Juventus e Milan si accende con il possibile scambio tra Caldara e Bonucci, con l’ex atalantino, appena arrivato in bianconero, destinato ad approdare all’ombra della Madonnina, e il numero 19 rossonero intraprendere il percorso inverso, tornando alla corte della Vecchia Signora dopo una sola stagione tra le fila del “diavolo“. Nella giornata di lunedì è avvenuto il primo contatto tra colui che sarà nominato direttore dell’area tecnica del club di via Aldo Rossi, ossia Leonardo, con il direttore generale della Juventus, Beppe Marotta, e il direttore sportivo, Fabio Paratici. Motivo del contendere lo scambio di prestiti tra Bonucci e Caldara, come detto, un’operazione che prevede altresì un piccolo conguaglio a favore della società bianconera di circa 10 milioni di euro.

Leggi anche:  Papu Gomez al Siviglia: 6 milioni più bonus. Con l'Atalanta si chiude un ciclo

Tale idea di mercato sembra chiarire gli obiettivi differenti delle due squadre. Da una parte c’è una Juventus che non ha tempo di aspettare e vuol mettere nel mirino la conquista della Champions League, ingaggiando calciatori esperti, pronti sin da subito ad affrontare sfide suggestive. Dall’altra vi è un Milan che vuol costruire una squadra che possa dire la sua soprattutto in futuro, gettando delle basi concrete attraverso uomini di prospettiva e in tal senso una possibile coppia di difesa composta da Caldara e Romagnoli, ovvero il futuro della Nazionale azzurra, incuriosisce e non poco gli addetti ai lavori e soprattutto i supporters rossoneri.

In tutta quest’operazione non è compreso l’affare Higuain, il quale potrebbe accasarsi al Milan ma in una trattativa separata e distinta da questa che vede al centro delle attenzioni i due difensori centrali. Per quanto concerne il “pipita” si vocifera di un Milan disposto a far ricorso alla formula del prestito con obbligo di riscatto, provando a soddisfare le pretese economiche di una Vecchia Signora che, al momento, chiede non meno di 60 milioni di euro. Tra l’altro la società di via Aldo Rossi, per quanto concerne l’attaccante argentino, sarà chiamata a superare la concorrenza del Chelsea, fortemente interessata al bomber bianconero.

Leggi anche:  Dzeko-Fonseca, c'è la rottura. La Juve alla finestra

Tornando a parlare, però, del più che probabile scambio tra Bonucci e Caldara, i prossimi giorni saranno decisivi in tal senso. Sul web, i tifosi bianconeri non hanno manifestato una spiccata gioia nel riabbracciare il difensore natio di Viterbo, che lasciò la Juventus un’estate fa per accasarsi in rossonero. In molti lo definirono come “traditore“, altri mostrarono indifferenza. Oggi questa notizia di mercato lascia più di qualcuno perplesso, in quanto non appaiono immediatamente chiari i motivi per cui la dirigenza juventina voglia privarsi di un profilo giovane come quello di Caldara per concedere nuovamente spazio al trentunenne Bonucci. Nel frattempo circolano sempre più insistenti voci in cui si afferma che sul rapporto tra Bonucci e il tecnico Allegri sia tornato il sereno, mettendo da parte screzi ed incomprensioni passate. Non resta, quindi, che attendere le prossime mosse da parte delle rispettive dirigenze, aspettando trepidanti l’ennesimo scoop che infiammerà questa sorprendente sessione di mercato.

  •   
  •  
  •  
  •