Mercato Juventus: lo scambio Bonucci-Caldara è sempre più possibile

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Leonardo Bonucci – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

E’ in continuo fermento l’asse Milano-Torino che vede come protagonisti Leonardo Bonucci e Mattia Caldara. Nella giornata di ieri è avvenuto l’ennesimo colloquio tra gli agenti dei due calciatori, ossia Alessandro Lucci per quanto concerne Bonucci e Giuseppe Riso, procuratore di Caldara, con Leonardo, nuovo direttore tecnico dell’area tecnica del Milan e il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici. Il passo in avanti che è stato compiuto riguarda la valutazione dei due giocatori, che risulta la medesima, ossia di 40 milioni di euro. Inoltre al club bianconero verrebbe concessa la possibilità di un diritto di “recompra“, da esercitare eventualmente in futuro, per quanto riguarda l’ex atalantino.

La strategia delle due società appare ben chiara e delineata. La Juventus vuol vincere la Champions League, obiettivo stagionale mai nascosto. Con l’arrivo di Cristiano Ronaldo le possibilità di giungere almeno in finale sono aumentate notevolmente, ragion per cui Allegri desidererebbe avere a disposizione una rosa di calciatore maturi e con una spiccata esperienza internazionale, al fine di mettere nel mirino, durante questa edizione, la coppa dalle grandi orecchie. L’innesto di Bonucci, inoltre, andrebbe a rafforzare ulteriormente un pregevole pacchetto difensivo, ricomponendo il tandem centrale con Giorgio Chiellini.

Leggi anche:  Milan, Mandzukic sfida la sorte e sceglie il 9. Spezzerà l'incantesimo?

Il Milan, invece, preso atto della volontà del suo capitano di tornare in bianconero e considerando i malumori serpeggiati da parte dei tifosi rossoneri in merito a ciò, vorrà attuare una politica improntata su giovani assai interessanti che incarnino il futuro del calcio italiano. Con l’arrivo di Caldara, il club di via Aldo Rossi potrebbe far leva su un elemento che si è messo brillantemente in mostra con l’Atalanta sia in campionato che in Europa League e che di certo rappresenterà il domani della nazionale azzurra. Restando proprio sul tema nazionale, il tandem centrale Romagnoli-Caldara sarà un caposaldo nel nuovo corso dell’Italia griffata Roberto Mancini.

Scelte strategiche differenti, quindi,  con la Juventus che vorrà fare affidamento sull’usato sicuro, mentre il “diavolo” punta ad un discorso di prospettiva, annoverando calciatori dal sicuro avvenire. Se tale trattativa dovesse decollare definitivamente, Allegri stopperebbe la partenza di Rugani con destinazione Chelsea, per non perdere un altro giovane difensore dopo la cessione, ormai più che probabile, di Caldara diretto verso la Milano rossonera.

  •   
  •  
  •  
  •