Juventus, Spinazzola si presenta: “Ho lasciato il numero 7 a Cristiano Ronaldo”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Ironico, sorridente e disponibile, questo il ritratto di Leonardo Spinazzola, terzino sinistro e all’occorrenza anche esterno avanzato, ingaggiato dalla Juventus e presentato nel primo pomeriggio di ieri. Cresciuto nelle giovanili bianconere, dal 2012 Spinazzola ha iniziato un lungo girovagare che lo ha portato, poi, a tornare nella casa madre juventina. Empoli, Lanciano, Siena, Vicenza, Perugia ed infine Atalanta, queste le tappe della sua carriera. E’ con gli orobici, però, che si è messo in mostra, grazie ai sapienti consigli di mister Gasperini. Nella prima stagione con i colori nerazzurri, ossia quella 2016/2017, scese in campo ben 30 volte in campionato, rappresentando un profilo assai interessante, diventando uno dei protagonisti indiscussi nello straordinario torneo disputato dalla Dea, conclusosi con l’inaspettata qualificazione in Europa League.

Leggi anche:  Sky o Amazon? Dove vedere Juventus Chelsea in diretta tv e streaming

L’estate del 2017, invece, è stata abbastanza travagliata. Il calciatore desiderava approdare con un anno d’anticipo, rispetto al previsto, alla Juventus, al pari dei dirigenti bianconeri che effettuarono un pressing costante sul presidente dell’Atalanta, Percassi, al fine di strappare un ““. Un tira e molla estenuante che si concluse con un nulla di fatto e che portò Spinazzola ad esser messo fuori rosa nelle prime giornate del campionato 2017/2018. A seguire tutto tornò nella norma, con il calciatore che rientrò in pianta stabile nell’undici titolare, annoverando 18 presenze in campionato, poche rispetto a quelle inanellate nella stagione precedente, complice una serie di infortuni che ne hanno limitato il rendimento.

In questo momento, l’esterno umbro sta recuperando da un grave infortunio subito al legamento crociato anteriore e del menisco mediale, consapevole di poter tornare in campo non prima del prossimo mese di ottobre o novembre. Nel frattempo, il calciatore legato contrattualmente alla Juventus sino al 30 giugno 2022 si è così presentato, enunciando le sue motivazioni e l’orgoglio di giocare al fianco di campioni indiscussi: “Le mie condizioni sono positive. Ho iniziato a correre da una settimana. Ora bisogna lavorare e avere pazienza. Conto di tornare tra metà ottobre e novembre, meglio recuperare per bene piuttosto che accelerare e rimanere di nuovo fuori per infortunio. Il mio ruolo è quello del terzino sinistro, ma se dovesse servire potrei adattarmi anche a destra, deciderà il mister. E’ un’emozione grande e un sogno essere qui, mi hanno accolto bene e l’ambiente è indescrivibile. Ho aspettato tanto per essere qui ma adesso sono felice. L’anno scorso ho provato a venire, non volevo perdere il treno di arrivare qua. Poi però sono rimasto a Bergamo e abbiamo fatto un’annata incredibile. Quando sono andato via da qui era impensabile che sarebbe arrivato uno come Cristiano Ronaldo. Questo significa che la società ha lavorato bene e che ha grandi ambizioni dopo aver vinto già tanto. Continuerò a portare il 37. L’ho preso quando sono andato a Bergamo e mi ha portato fortuna, c’è il 7 che è il mio numero preferito e anche il 3 mi piace molto“.

  •   
  •  
  •  
  •