Mercato Napoli: dal Psv è in arrivo Santiago Arias

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 01: Supporters of SSC Napoli cheer their team during the UEFA Champions League group F match between SSC Napoli and Manchester City at Stadio San Paolo on November 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Prosegue imperterrita l’opera di rafforzamento del Napoli. Tralasciando le suggestive voci inerenti un clamoroso ritorno di Edinson Cavani all’ombra del Vesuvio, il d.s. Cristiano Giuntoli, in sinergia con mister Carlo Ancelotti, ha virato le proprie attenzioni al fine di puntellare il reparto difensivo. Il tassello da completare è quello riguardante la corsia di destra, reperendo sul mercato il vice-Hysaj. I nomi in lizza erano tanti, su tutti quello di Lainer del Salisburgo, ma negli ultimi giorni vi è stata un’accelerata decisiva per quanto concerne il colombiano Santiago Arias, di proprietà del Psv Eindhoven, il quale, con ogni probabilità, nei prossimi giorni, si legherà ai colori azzurri.

L’operazione tra il club di Aurelio De Laurentiis e la società olandese dovrebbe chiudersi sulla base di 10-12 milioni di euro, mentre il terzino destro sudamericano firmerà un contratto dalla durata quadriennale da 1 milione di euro a stagione. Cifre assolutamente alla portata per il Napoli che si garantirebbe, così, un valido sostituto al titolare Hysaj. Arias ha 26 anni e il suo contratto con il Psv scadrà il prossimo 30 giugno 2019.

Leggi anche:  Napoli, Lozano fa la storia: gol più veloce nella storia degli Azzurri

Giunto in Europa nel 2011, ad accoglierlo fu lo Sporting Lisbona. Nell’estate del 2013, però, la società olandese lo prelevò dai lusitani e da allora Arias ha rivestito il ruolo di titolare, indossando i panni di un punto fermo insostituibile. Con il Psv ha disputato cinque stagioni, collezionando complessivamente 172 presenze, impreziosite da 10 gol, conquistando tre campionati olandesi e due Supercoppe dei Paesi Bassi. Arias vanta, altresì, una buona esperienza anche in ambito europeo, considerando che tra Champions League ed Europa League siano 23 le apparizioni con una rete all’attivo.

Anche con la nazionale colombiana dei “cafeteros“, Arias rappresenta un profilo dal sicuro affidamento. Dopo il debutto avvenuto nel 2013, il laterale destro difensivo ha inanellato 45 presenze, disputando tra l’altro l’ultimo Mondiale in Russia, giocando da titolare le quattro gare che ha visto la Colombia affrontare Giappone, Polonia e Senegal durante la fase a gironi, per poi essere eliminata agli ottavi ad opera dell’Inghilterra. Il suo nome non è certo uno di quelli che scalda i cuori dei supporters azzurri ma di certo rappresenta un profilo su cui fare affidamento, permettendo ad Ancelotti di avere a disposizione una valida alternativa all’intoccabile Hysaj.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: