Mercato Pescara: Mirko Antonucci saluta la Roma e si accasa al Delfino

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Interessante colpo di mercato da parte del Pescara che ha chiuso con la Roma per l’arrivo di Mirko Antonucci. L’attaccante esterno, classe 1999, si trasferisce lungo le sponde dell’Adriatico attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 3 milioni e controriscatto a 750.000 euro. Il calciatore cresciuto nel vivaio giallorosso è un ottimo profilo, tra i più interessanti fra i “millennials“. Antonucci annovera due presenze in serie A, di cui una molto indicativa contro la Sampdoria, quando a pochi minuti dal termine del match riuscì a scodellare un assist vincente in occasione del pareggio griffato da Dzeko. Battesimo anche in Champions League, debuttando lo scorso maggio, nella semifinale di ritorno al cospetto del Liverpool.

Tra le sue caratteristiche principali, una spiccata velocità lungo le corsie laterali, fiuto del gol, intraprendenza, personalità ed una notevole attitudine ad adattarsi a seconda delle esigenze. La sua maturità, a dispetto dei soli 19 anni, è stata particolarmente gradita da Eusebio Di Francesco, il quale spera di ritrovarlo fra un anno con maggiore esperienza, dopo aver fornito un ottimo contributo tra le fila biancazzurre del Pescara. Nel frattempo, il giovane calciatore di proprietà del club giallorosso, ha voluto salutare i suoi tifosi romanisti, rivolgendo loro un “arrivederci” piuttosto che un “addio”.

Queste le sue parole pubblicate sul profilo personale Instagram: “Non è un addio assolutamente, ho vissuto 7 anni alla Roma fantastici e quest’anno ho avuto l’opportunità di essere aggregato alla prima squadra dove ho vissuto l’esperienza più bella della mia vita, in un ambiente stupendo e con dei tifosi che fantastici è dire poco…ho avuto la fortuna di essermi potuto allenare con grandi campioni da cui ho cercato di imparare tutto il possibile. Questa società mi ha dato l’opportunità di esordire in serie A e in Champions League, lo stadio e la Curva Sud che applaudono al mio ingresso in campo … mi sembra ancora un sogno bellissimo. Ringrazio il mister che mi ha fatto sentire un giocatore importante, tutto lo staff e i miei compagni che mi hanno dato consigli che conserverò per sempre: ora inizia una nuova avventura in cui darò tutto me stesso, ringrazio il Pescara Calcio per la fiducia che spero di ricambiare sul campo. Non è un addio, a presto Roma”.

  •   
  •  
  •  
  •