Milan, Bonucci verso l’addio: un anno dopo la Juventus ci sarà un’altra grande fuga?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 10: Leonardo Bonucci of AC Milan looks on during the Serie A match between AC Milan and Bologna FC at Stadio Giuseppe Meazza on December 10, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Leonardo Bonucci – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Bonucci, è già addio con il Milan? Parigi val bene una messa e forse un’altro grande addio. Leonardo Bonucci e il Milan, un matrimonio che forse è già destinato a finire. Il capitano rossonero sembra sempre più vicino a lasciare Milanello per approdare al Paris Saint Germain, o al Manchester United. La nave milanista segue una rotta incerta. Tra cambi di proprietà, tribunali e Europa in bilico la società di via Aldo Rossi non vive un momento facile. Alessandro Lucci, procuratore di Suso oltre che di Bonucci, ha già da tempo preso i contatti con il Psg. Il club francese avrebbe già un’intesa di massima con Lucci. Ora però c’è da valutare bene la situazione con il Milan. Bonucci è anche il capitano della squadra rossonera. Un simbolo scelto un anno fa da Fassone e Mirabelli. I due dirigenti, volto dell’effimera era cinese, che oggi sembrano già sulla porta d’uscita.

Leggi anche:  Nedved: "Ronaldo resta con noi, presto parleremo con Dybala"

Bonucci, dopo un solo anno, starebbe pensando quindi di lasciare il Milan e l’Italia. Sarebbe il secondo clamoroso addio in un anno. Dopo quello alla Juventus. Di motivi per lasciare i bianconeri ce n’erano più di uno. I rapporti tesi con Allegri, la sensazione di una squadra a fine ciclo dopo la finale persa a Cardiff e la possibilità di guadagnare di più. A Bonucci era stata promessa anche la fascia di capitano al Milan, cosa poi avvenuta, mentre alla Juventus c’era anche da aspettare l’addio dei vari Buffon, Marchisio e Chiellini. Bonucci-Milan, un addio che farebbe male ai tifosi rossoneri? Forse non troppo.

Bonucci, un addio doloroso per il Milan?

Bonucci lontano dal Milan. Un’opzione sempre più probabile. Domani i rossoneri giocheranno un’amichevole contro il Novara, vedremo se Gattuso schiererà il suo capitano. Sui social i milanisti si dividono. C’è chi non si strapperebbe i capello di fronte ad una partenza di Bonucci e chi invece vedrebbe nel suo addio un segnale di debolezza della nuova società. Tecnicamente l’addio del capitano rossonero sarebbe un brutto colpo. Bonucci e Romagnoli formano una coppia solida, sopratutto da quando c’è Rino Gattuso in panchina. A oggi l’erede dell’ex juventino sarebbe Musacchio, a cui però spesso il tecnico rossonero ha preferito Zapata nella passata stagione.

Leggi anche:  Tabellone calciomercato estivo Serie A 2021 LIVE: tutti gli acquisti e le cessioni delle venti squadre

Diverso il discorso dal punto di vista umano. Un giocatore che vuole lasciare un club che vive un momento di difficoltà forse non è adatta a vestire la fascia di capitano del Milan. Bonucci ha vissuto un’annata altalenante. Brutto avvio con Montella, poi ripresa con Gattuso. Anche se il vero punto di riferimento della difesa milanista è e resta Romagnoli. Discorsi che potranno essere più precisi dopo il verdetto del Tas e il Cda di sabato 21 luglio. Lì Elliott diventerà a tutti gli effetti il padrone del vapore rossonero. Bonucci avrà di fronte il quadro più chiaro. O forse ce l’ha già, magari con la Tour Eiffel sullo sfondo. Buffon lo aspetta, a braccia aperte per l’Italian Connection a Parigi.

  •   
  •  
  •  
  •