Mercato Milan: Paredes e Immobile nel mirino, Bonucci resta… per ora

Pubblicato il autore: Gioacchino Lepre Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

“Bonucci è il nostro capitano, non negoziamo una sua partenza”. Parole chiare, chiarissime queste pronunciate dall’ad del Milan Marco Fassone, che di fatto blinda il capitano rossonero – vero fiore all’occhiello della scorsa campagna estiva di calciomercato – e la sua permanenza al Milan.

Psg e Manchester United su Bonucci

Forti le sirene francesi per il numero 19 milanista e della Nazionale italiana: il PSG del magnate qatariota Nasser Al-Khelaïfi – di cui se ne è parlato molto anche in orbita societaria rossonera, con la suggestione di un suo interessamento proprio del club di via Aldo Rossi, attualmente nelle mani di Yonghong Li – aveva messo nel mirino Leonardo Bonucci, proprio come aveva fatto lo Special One Josè Mourinho, con il Manchester United interessato al difensore centrale rossonero.

Leggi anche:  Juventus, Pirlo: "Senza giocatori esperti facciamo fatica"

Le parole di Marco Fassone, di certo, tranquillizzano l’ambiente e i tifosi: tuttavia un’offerta da capogiro per il capitano del Milan potrebbe far vacillare le intenzioni della dirigenza, per incassare così cifre importanti e risanare un bilancio in deficit.

Milan, idea Paredes

Spostandoci adesso su nomi in entrata, c’è da registrate un interessamento del Diavolo per l’ex centrocampista della Roma – attualmente in forze allo Zenit San Pietroburgo – Leandro Paredes. Un centrocampista giovane ed interessante, già passato dalla serie A e ideale come vice-Biglia: abituato ad agire in cabina di regina, Paredes ha tutte le caratteristiche del perfetto metronomo di centrocampo.

Può giocare in un centrocampo a 3 – quello che, forse, ha già in mente di disegnare Rino Gattuso – ma può adattarsi a diversi schemi e moduli di gioco. Possibile anche un suo utilizzo come mezz’ala di centrocampo, magari in lizza per una maglia da titolare con Bonaventura.

Leggi anche:  Benevento-Juventus 1-1: la Juve non va, solo un pareggio al Vigorito

Il Milan prova a mettere in piedi la trattativa: i nodi relativi al fair play finanziario, l’esclusione dall’Europa League, il prezzo del cartellino di Paredes e i problemi relativi al bilancio rossonero sono ostacoli non indifferenti. Tuttavia il duo Fassone-Mirabelli prova a tessere la tela con il club russo, sperando di regalare a Gattuso e tifosi un nuovo giocatore di qualità in mezzo al campo.

Mercato Milan, Immobile o Morata per l’attacco

E adesso il capitolo più importante: quello relativo all’attacco. I nomi di Immobile e Morata restano in cima alla lista dei desideri della dirigenza rossonera, con l’attaccante biancoceleste più vicino al Milan – visto il suo consenso al trasferimento – di quanto non lo sia lo spagnolo ex Juve Morata, attualmente in forze ai Blues di Antonio Conte.

Anche qui sono tanti i paletti che frenano gli impulsi rossoneri: per arrivare ad uno dei due bomber, oltre alle grane già elencate per Paredes che qui si ripetono, sarà necessario prima per il Milan evitare l’ ingorgo di attaccanti, cedendo uomini-goal senza eccessive minusvalenze. Kalinic è uno dei nomi più caldi in uscita: i colchoneros dell’Atletico Madrid si sono già fatti avanti per l’attaccante croato ex fiorentina, ma si attendono nuovi risvolti nella trattativa.

  •   
  •  
  •  
  •