Mercato Napoli: è in stand-by la ricerca del portiere

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 01: Supporters of SSC Napoli cheer their team during the UEFA Champions League group F match between SSC Napoli and Manchester City at Stadio San Paolo on November 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Sono giorni di riflessione, questi, per quanto concerne il discorso portiere in casa Napoli. La dirigenza azzurra sta vagliando alcuni profili, ma ad oggi non è stato posto in essere nessun affondo decisivo. Il club di De Laurentiis sta cercando un estremo difensore che dovrà assumere i panni di secondo alle spalle di Meret, o addirittura di terzo, dietro anche a Karnezis. Carlo Ancelotti non ha fatto mistero di voler puntare sul giovane portiere, classe 1997, proveniente dall’Udinese, ragion per cui chi verrà ingaggiato, dovrà essere consapevole che rivestirà gli abiti da chioccia e non da protagonista indiscusso. Situazione, quindi, che invita ad un’accurata riflessione sia il club campano che gli eventuali calciatori coinvolti in questo casting.

Il nome in cima alla lista delle preferenze è quello del messicano Guillermo Ochoa. L’estremo difensore, trentatreenne, dello Standard Liegi è legato contrattualmente con il club belga sino al prossimo 30 giugno 2019 e su di lui vige una clausola rescissoria da 3,5 milioni di euro. Ostacolo di certo non insormontabile, ma il Napoli vorrebbe far leva sulla formula del prestito con diritto di riscatto, modalità, al momento, non attuabile con lo Standard, versando, tra l’altro, una somma irrisoria di 500.000 euro. Alcuni giorni fa è balzato in auge il nome del portiere colombiano Ospina, relegato ai margini del progetto Arsenal, alle spalle dei vari Cech e Leno. L’estremo difensore sudamericano era entrato a far parte del casting azzurro, ma, notizia di ieri, il calciatore ha trovato un accordo con il Besiktas, ed è pronto a sbarcare in Turchia.

Più indietro e meno affascinanti le ipotesi Mignolet e Tatarusanu. Il primo è chiuso al Liverpool dalla presenza di Alisson e del discusso Karius. Il suo contratto scadrà il prossimo 30 giugno 2021, ma ad oggi tale pista pare essere piuttosto tiepida. Tatarusanu, invece, conosce perfettamente le dinamiche del campionato italiano, avendo militato nella Fiorentina dal 2014 al 2017. L’estremo difensore romeno è reduce da una stagione in Ligue 1, tra le fila del Nantes, e a 32 anni potrebbe accettare queste nuova sfida, indossando i colori azzurri.

Tanti i nomi segnati sul taccuino del d.s. Giuntoli, ma a sei giorni dalla chiusura del calciomercato, qui, in Italia, il Napoli appare piuttosto attendista nello sferrare il colpo decisivo per reperire il portiere che chiuderebbe il novero degli estremi difensori da mettere a disposizione di Carlo Ancelotti. Tali tentennamenti scaturiscono dalla volontà della società partenopea di non effettuare un elevato esborso economico e le riflessioni dei calciatori, sopracitati, sono frutto della consapevolezza che una volta approdati all’ombra del Vesuvio, rivestiranno, poi, un ruolo, nel migliore dei casi, di vice, alle spalle di Meret. Nei prossimi giorni, comunque, si attendono risposte in merito a tale rebus di mercato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: