Napoli su Cavani: il Psg apre alla cessione ma propone uno scambio ai partenopei

Pubblicato il autore: Armando Areniello Segui

Edinson Cavani – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il ritorno di Edinson Cavani a Napoli per il match di Champions League con il suo Psg, giocato ieri e terminato 1-1, è stato accompagnato inevitabilmente da rumors di mercato sul suo futuro. Il centravanti uruguaiano, infatti, già la scorsa estate sembrava destinato a tornare in azzurro ma il patron, Aurelio De Laurentiis, non si è mai spinto oltre un semplice sondaggio. La prossima estate, però, le cose potrebbero cambiare visto che il Matador vorrebbe lasciare Parigi alla luce di un rapporto non più idilliaco con la piazza e, soprattutto, con una delle stelle della squadra, Neymar, con il quale lo scorso anno c’erano stati più di qualche discussione.

IL PSG APRE ALLA CESSIONE – Il Paris Saint Germain non ha chiuso le porte ad una possibile cessione di Edinson Cavani. Il centravanti uruguaiano ha il contratto in scadenza a giugno 2020 e, dunque, per evitare che vada in scadenza il patron, Nasser Al-Khelaifi, potrebbe dare il proprio placet alla trattativa con il Napoli. Il pranzo tra i vertici delle due società, andato in scena ieri, è servito anche per discutere del futuro del Matador. Il club parigino, però, per cedere il proprio attaccante ha chiesto agli azzurri in cambio il cartellino del centrocampista polacco, Piotr Zielinski. Quest’ultimo era stato blindato da Carlo Ancelotti la scorsa estate, nonostante una clausola rescissoria da 60 milioni di euro, ma potrebbe essere sacrificato vista l’esigenza di avere un centravanti da 20-30 gol la prossima stagione. L’ex Empoli e Udinese, intanto, potrebbe prima rinnovare rimuovendo definitivamente la clausola rescissoria per evitare che altri club possano pensare a lui nelle prossime sessioni di calciomercato.

</a

Da superare, inoltre, ci sarà l’ostacolo ingaggio di Cavani visto che l’attaccante del Paris Saint Germain guadagna più di 10 milioni di euro a stagione. La soluzione, però, potrebbe essere rappresentata dal fatto che l’uruguaiano potrebbe spalmare l’ingaggio su più stagione, magari andando a firmare un accordo quadriennale, fino al 2023, da poco più di 7 milioni di euro a stagione. Prima del match di Champions ha parlato di questa possibile trattativa anche il direttore sportivo, Cristiano Giuntoli, ai microfoni di Sky Sport: “La possibile trattativa per Cavani? Volevo corteggiare anche Mbappè”. L’arrivo del Matador, comunque, potrebbe portare anche all’addio di un attaccante e il candidato numero uno a lasciare Napoli è Dries Mertens che, recentemente, non ha escluso una possibile esperienza in Cina. Un tandem d’attacco composto da Insigne e Cavani, però, potrebbe far sognare l’intero popolo napoletano e accettare l’addio dell’idolo belga.

Leggi anche:  Mercato Fiorentina nuovo nome per la difesa

ACCOGLIENZA DA BRIVIDI – L’accoglienza da brividi riservata dallo stadio San Paolo a Edinson Cavani ha stupito tutti, soprattutto i suoi compagni di squadra, stupiti dal boato del pubblico al momento del suo ingresso in campo nonostante giocasse con la squadra avversaria. Un’accoglienza che non ha lasciato indifferente il centravanti uruguaiano, che nel post partita ha dichiarato: “E’ stata un’accoglienza bellissima. Sinceramente sin da quando siamo arrivati in aeroporto, sono stato molto emozionato, mi porterò dentro una bellissima emozione, d’altronde Napoli me la porto sempre nel mio cuore. Qui ho passato tre anni bellissimi. Per me questa città vale tanto”.

  •   
  •  
  •  
  •