Juventus, i viaggi di Paratici sull’asse Genova-Firenze-Londra: non solo Chiesa e de Ligt tra gli obiettivi di mercato

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino

JUVENTUS

Fuori dalle coppe, ma con l’ottavo scudetto consecutivo incamerato, la Juventus comincia a programmare il futuro, attraverso la scelta delle pedine da mettere a disposizione del tecnico Massimiliano Allegri per la prossima stagione: l’obiettivo resta sempre la conquista della Champions League, sfumata quest’anno ai quarti di finale, nonostante l’approdo di Cristiano Ronaldo all’ombra della Mole.
In particolare per il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici, gli ultimi tre giorni sono stati decisamente intensi, caratterizzati da uscite in destinazioni ben precise, allo scopo di sondare alcuni pupilli già nell’orbita della Vecchia Signora nell’ultima finestra di mercato e sfumati per svariati motivi.

Juventus, i viaggi di Paratici: Genova prima fermata

La prima tappa del viaggio di lavoro di Paratici è stata lo stadio Luigi Ferraris, che ha ospitato il match di campionato Sampdoria-Lazio: la pista che portava al vecchio pupillo Milinkovic-Savic è destinata ormai a tramontare, mentre sullo sfondo aleggia la figura di Francesco Acerbi, reduce da una stagione davvero ad alti livelli con la maglia dei biancocelesti e divenuto a stretto giro uno dei potenziali obiettivi della Juventus.
Con il ritiro già annunciato di Barzagli e un Chiellini non proprio al top, causa frequenti problemi fisici che lo hanno afflitto negli ultimi tempi, Acerbi potrebbe rappresentare una possibile scelta per la prossima estate, un difensore che possa essere affiancato a Bonucci e a Rugani.

Leggi anche:  Paolo Bargiggia in esclusiva a SN: "Zaniolo, pessima gestione della Roma. Vi svelo un retroscena sul calciomercato del Napoli"

Chiesa vestirà la maglia della Juventus?

L’Artemio Franchi è stata la seconda tappa del tour di Fabio Paratici: è inutile sottolineare che l’obiettivo primario per il direttore sportivo bianconero è Federico Chiesa. Rispetto a qualche mese fa, però, l’asta è sempre più in crescendo e l’Inter, tra le altre, rappresenta un vero spauracchio per la Vecchia Signora, soprattutto perché tra le fila dei nerazzurri si annovera uno dei più importanti uomini di mercato del nostro paese, un tale Beppe Marotta.
Occhi puntati anche su Demiral, bloccato nel corso dell’ultima finestra di mercato e divenuto sempre più convincente, mentre Rogerio merita un discorso a parte, in merito anche alla possibile cessione a stretto giro.

Il futuro della Juventus alloggia a Londra

Forse la trasferta più importante dal punto di vista dei potenziali calciatori in entrata è senza dubbio quella di Londra: Paratici era presente in tribuna anche nel corso della sfida Tottenham-Ajax, semifinale di andata della Champions League disputata lo scorso martedì: in questo caso sono diversi i possibili obiettivi della Vecchia Signora. Si passa, infatti, da Alderweireld, che prevederebbe un esborso di denaro più contenuto per le casse della Juventus, passando per de Ligt, oggetto del desiderio del club bianconero, e Van de Beek, match winner e concreto obiettivo di mercato della dirigenza Agnelli.
Da non sottovalutare Tagliafico, terzino che potrebbe comunque giovare al tecnico Allegri, così come Trippier, per il quale al momento ci sarebbe stato solo un sondaggio ma nulla di concreto.
Mancano ancora diverse settimane all’inizio delle contrattazioni, ma già si preannuncia un’estate calda per un calciomercato che certamente regalerà colpi a sorpresa.

  •   
  •  
  •  
  •