Calciomercato Napoli, si cerca l’erede di Milik

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Calciomercato Napoli, Milik verso il Milan

Con il campionato fermo a causa dell’emergenza Coronavirus, diversi club stanno programmando il proprio futuro. Tra questi il Napoli. Gli azzurri sono stati un po’ la delusione di questa stagione,e pare si avvieranno ad operare una mini rivoluzione nel proprio organico. Tra i nomi in partenza quello del polacco Milik. L’attaccante, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, sarebbe finito nei radar del Milan, in cerca di una punta che possa alternarsi con Zlatan Ibrahimovic. Il contratto di Milik scade nel 2021, e attualmente non sembra ci siano i margini per discutere il rinnovo, complice un feeling con la piazza napoletana che non é mai sbocciato del tutto. Tormentato dai problemi fisici il polacco non é riuscito ad esprimere il massimo del proprio talento.

Calciomercato Napoli: chi per sostituire Milik?

Quali potrebbero essere i nomi per il post Milik? Sempre la rosea si concentra su tre profili. Il piú appetibile é sicuramente quello di Luka Jovic, giovane attaccante serbo che ha deluso le aspettative al Real Madrid. Tre gol in tutta la stagione, per un attaccante che era stato pagato circa 65 milioni. Nonostante ció, il potenziale del ragazzo é fuori discussione, cosí come la sua voglia di rivalsa che sicuramente lo anima. Jovic é un attaccante duttile, capace di giocare sia da prima punta che esterno, forte fisicamente (cosí come Milik), più abile nel dribbling. Si potrebbe imbastire una trattativa sulla base di un prestito biennale con opzione per in’eventuale recompra, come accaduto per il caso Morata.
Altri due nomi sono quelli del genoano Pinamonti, in luce particolarmente nella prima parte del campionato, quando ha giocato in coppia con Kouame. L’ultimo nome é quello del francese Mateta, in forza al Mainz, che Giuntoli.aveva giá trattato la scorsa estate. I tedeschi chiesero allora 40 milioni ma, vista la crisi che potrebbe derivare dal blocco dei campionati, potrebbe partire anche per 20 milioni.

  •   
  •  
  •  
  •