Conte progetta il mercato dell’Inter

Pubblicato il autore: Demetrio Segui

Giorni di lavori in corso in casa Inter. Come riportato dalla gazzetta dello sport, Antonio Conte e la società stanno lavorando attivamente verso la prossima stagione, quella 2020/2021 concentrandosi sulle operazioni di calciomercato. Obiettivo quello di rinforzare la rosa soprattutto in ottica rotazioni visto che nell’annata corrente il tecnico leccese non ha potuto attingere molto spesso dalla panchina a causa di un evidente differenza tecnico-fisica tra titolari e riserve. Unico giocatore non titolare ad avere impressionato Conte è stato il difensore Alessandro Bastoni. Nello specifico, cosa chiede Conte alla società?

Mertens o Giroud: questo è il dilemma

Nel reparto offensivo Alexis Sanchez non verrà riscattato, Lautaro è da tempo nel mirino del Barcellona e Sebastiano Esposito è troppo giovane per assumersi il peso della titolarità e dei gol in casa nerazzurra. Urge avere almeno un rinforzo per coprire la casella dell’attaccante cileno e, in questo senso, sono due i nomi caldi in Via Della Liberazione: Dries Mertens e Olivier Giroud. Mertens, che pare lontano dal rinnovo con il Napoli e quindi, come il francese, si libererebbe a 0, ha in Romelu Lukaku uno sponsor d’eccezione, (sappiamo come Lukaku e Conte si stimino reciprocamente), mentre Olivier Giroud è stato a lungo inseguito la scorsa estate, salvo poi rimanere un sogno nel cassetto a causa delle pretese del Chelsea. Entrambi chiedono un contratto triennale.

A centrocampo urge qualità


Nel centrocampo dell’Inter serve aggiungere qualità a quella presente in rosa. In questo senso i nomi sul taccuino sono principalmente due: Arthur del Barcellona e Emerson Palmieri del Chelsea. Per arrivare ad Arthur occorre il sacrificio importante di Lautaro Martinez, al momento solo così sembra possibile un approdo del centrocampista blaugrana alla corte nerazzurra. Per l’esterno del Chelsea si parla di una cifra intorno ai 30 milioni e ha già il benestare di #Conte, che lo ha già allenato durante l’esperienza londinese. Tra quelli in rosa saluterà Borja Valero, mentre Vecino è in bilico.

Chi rimpiazza Godin?

Il reparto difensivo è quello su cui bisognerà, a meno di colpi di scena clamorosi, lavorare di meno. De Vrij e Skriniar sono intoccabili, Bastoni si è ritagliato uno spazio importante, D’Ambrosio è un jolly e non si tocca. Unico giocatore che sembra lasci Appiano Gentile è il veterano Diego Godin, arrivato a 0 la scorsa estate e mai entrato in sintonia nella difesa a 3. Nome principale nelle idee del tecnico salentino, in ottica sostituzione dell’uruguagio, è Vertonghen in uscita dal Tottenham causa scadenza del contratto.

Giorni di lavoro in casa Inter, Conte e i tifosi sognano in grande.

  •   
  •  
  •  
  •