Milan, rebus panchina: spunta Emery

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Dopo le dichiarazioni di Rangnick dei giorni scorsi che smentiscono un accordo con il Milan, arriva un nuovo nome per la panchina, ovvero quello di Emery. Il 48enne attualmente è senza panchina da novembre, dopo l’esonero dalla panchina dell’Arsenal. La notizia arriva dalla Spagna, arrivata dal quotidiano As che rivela come la società del Milan abbia sondato in maniera informale il tecnico, per capire le sue disponibilità a trasferirsi a Milano. Il tecnico è diventato famoso grazie le sue quattro stagioni al Siviglia, portando al club spagnolo tre Europa League di fila. Se con il Siviglia in campo europeo è andata più che bene, sulla panchina del PSG la situazione non è andata nel migliore dei modi, mentre in Francia è riuscito a vincere sette trofei. Emery, inolte, gode della simpatia Ivan Gazidis, che lo volle fortemente all’Arsenal nel 2018. Ora questo legame potrebbe ritrovarsi nuovamente sulla panchina del Milan, dopo l’esperienza poco soddisfacente a Londra. Il tecnico di Handorrabia  predilige il 4-2-3-1 e il 4-3-1-2, quindi per il suo progetto servirebbero calciatori tecnici e rapidi, che possano essere funzionali a questi due moduli.

Bisogna quindi tenere d’occhio Emery, inserito nella lista dei possibili allenatori per il Milan, insieme a Marcellino, ex Valencia, Rangnick, in pole per la panchina del Milan, e Stefano Pioli, quest’ultimo non ha esaurito tutte le possibilità di rimanere sulla panchina nella prossima stagione. Sembra invece molto improbabile arrivare a Luciano Spalletti.

  •   
  •  
  •  
  •