Calciomercato Napoli, parla l’agente di Everton: “L’interesse c’è, lui accetterebbe volentieri. Ma il Coronavirus ha bloccato tutto”

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui

Negli ultimi giorni, si stanno facendo sempre più insistenti le voci di un trasferimento di Everton Soares al Napoli: il brasiliano classe ’96 del Gremio è, insieme a Jeremie Boga, in cima alla lista sul taccuino del ds Cristiano Giuntoli. Tra smentite e conferme, quest’oggi, sono arrivate delle dichiarazioni molto importanti: a parlare è stato l’agente di Everton, Marcio Cruz, intervistato da CalcioNapoli24.it.
Ricordiamo che Everton ricopre il ruolo di ala sinistra, ma può occupare diversi slot nel tridente di mister Gattuso. Il brasiliano, quindi, prenderebbe il posto di Callejon e, nel caso dovesse partire anche Hirving Lozano, potrebbe prendersi il posto da titolare a destra.
Ma adesso leggiamo le parole del suo agente.

Everton-Napoli, ecco le parole del suo agente

“La stampa sta enfatizzando parecchio la situazione: addirittura leggo di chi considera Everton già un giocatore del Napoli. La verità è che l’interesse del club c’è ed è vero: è stato avviato un discorso con il Gremio, ma l’ultimo aggiornamento risale a diverse settimane fa. L’emergenza sanitaria portata dal Coronavirus ha bloccato i contatti tra i due club, ma qualcosa può succedere, lo ammetto. Aspettiamo che si calmino le acque e magari si potrà tornare anche a trattare. Se il Gremio accetterebbe un’offerta inferiore ai 30 milioni di euro? Non spetta a me parlare di cifre. La società ha espresso una propria idea: noi possiamo solo aspettare nel caso dovesse esserci un’intesa tra le due società. Ma la situazione attuale non aiuta: il Napoli non potrà pianificare come in una circostanza normale e ancora non si sa nulla sulle date del campionato e del calciomercato.
La troppa concorrenza nel reparto offensivo azzurro potrebbe essere un problema per Everton? Assolutamente no, il giocatore accetterebbe con grande entusiasmo un trasferimento in un campionato importante come la Serie A e in un club di assoluta tradizione e con una tifoseria fantastica. Conosciamo bene il contesto: parliamo di una squadra che in questi anni ha lottato per lo scudetto ed è stata costantemente in Champions League. Ma non si può dire che Everton è impaziente perché è già tutto definito, questo non è vero.”

  •   
  •  
  •  
  •