Chiesa, Inter in pressing: le possibili contropartite

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

L’Inter resta in forte pressing su Chiesa, nonostante la concorrenza agguerrita di altri club tra cui, su tutti, la Juventus. La dirigenza nerazzurra, però, punta forte sul talento viola, ed è pronta a preparare un’offerta decisamente allettante per strappare il giocatore dalle mani di Commisso. Come ha già spiegato Paratici, però, il prossimo sarà un mercato basato di gran lunga sugli scambi, quindi ecco quali saranno le possibili contropartite che l’Inter vorrebbe inserire nella trattativa.

L’offerta per Chiesa

Steven Zhang e Beppe Marotta stanno accuratamente preparando l’assalto a Chiesa, con un’offerta a cui difficilmente la Fiorentina potrebbe dire “no”. In particolare, i prescelti nerazzurri da utilizzare come pedine di scambio sarebbero Nainggolan e Dalbert: il primo rientrerà dal prestito al Cagliari (che probabilmente non potrà permettersi il riscatto del belga), il secondo è già in prestito a Firenze. Insieme ai due giocatori, l’Inter può mettere sul piatto anche un’offerta cash da 30 milioni. Se questo tentativo andasse a vuoto, ecco che alla Pinetina hanno già in mente le alternative: inserire Gagliardini e uno tra Pinamonti e Zinho Vanheusden, entrambi ragazzi giovani che hanno lasciato l’Inter ma che possono ancora rientrare in orbita nerazzurra. Anche in questo caso, è da aggiungere un conguaglio da una trentina di milioni, con i quali la Fiorentina può tentare la sua opera di ricostruzione. L’offerta più onerosa che potrebbe mettere sul piatto Marotta è quella di inserire una sola contropartita tra tutte quelle già elencate, insieme ad una cifra tra i 40 e i 45 milioni: in questo modo, è probabile che Commisso potrebbe vacillare. Ed allora, ecco che l’Inter potrebbe battere la Juventus nella corsa ad uno dei talenti più forti del calcio nostrano.

  •   
  •  
  •  
  •