Tonali, la Juventus cala il jolly: offerta contropartita per strapparlo al Brescia

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

Sandro Tonali è l’oggetto del desiderio di tanti club italiani e non, che intravedono in lui il nuovo Andrea Pirlo del calcio nostrano. Un paragone, questo, che il diretto interessato ha sempre rifuggito, ribadendo di sentirsi più simile a Gennaro Gattuso per la cattiveria agonistica che sfodera sul terreno di gioco. Al di là degli accostamenti, fisici o tattici che siano, su Tonali si sta scatenando una vera e propria asta di mercato, tanto che il presidente del Brescia, Massimo Cellino, avrebbe già fissato il prezzo per la sua cessione: 35 milioni di euro, secondo il “Corriere dello Sport”, con l’Inter che, stando alle indiscrezioni delle ultime ore, starebbe provando a trovare l’accordo con la società lombarda al fine di bruciare la concorrenza.

Sandro Tonali alla Juve in cambio di…

La prospettiva di mettere le mani su uno dei prospetti più interessanti della nuova generazione alletta, tuttavia, anche la Juventus, che avrebbe già in mente la soluzione utile a ridurre l’esborso economico. Accanto all’assegno cartaceo, i dirigenti zebrati sarebbero pronti a offrire alle Rondinelle una contropartita tecnica individuabile all’interno di un novero di calciatori pronti al grande salto: in primis, Hans Nicolussi Caviglia, che quest’anno ha ben figurato in Serie B. Ma non solo: anche Toure, Muratore e Coccolo possono rientrare nelle chiacchiere di mercato fra i bianconeri e la Leonessa d’Italia. Una mossa analoga potrebbe farla l’Inter, girando al Brescia il bomber Pinamonti.

  •   
  •  
  •  
  •