Inter, l’attacco dell’ex: ‘Mi hanno trattato male, ho stracciato il contratto’

Pubblicato il autore: Armando Areniello Segui


In casa Inter sono tanti i giocatori che si sono trovati bene e che, pur essendo andati vita, parlano un gran bene dell’ambiente nerazzurro. In tanti sono rimasti in società o, comunque, in orbita nerazzurra, entrando anche a far parte di Inter Forever per quanto riguarda quei calciatori che si sono poi ritirati. Ci sono, poi, calciatori che, invece, non sembrano essersi separati bene dal club meneghino. Tra questi c’è Ezequiel Schelotto, che l’Inter acquistò dall’Atalanta a gennaio del 2013 per quasi 8 milioni di euro. Con la maglia nerazzurra non ha lasciato il segno, se non un gol in un derby contro il Milan. Dopo una serie di prestiti, nell’estate del 2015 è arrivato l’addio definitivo.

Il duro attacco – Dopo qualche anno, Ezequiel Schelotto ha parlato della sua avventura all’Inter ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, usando termini duri nei confronti della società nerazzurra: “Ho la coscienza pulita. Nella vita bisogna avere rispetto e all’Inter mi hanno trattato male. Tante persone che ancora sono lì mi hanno deluso. Ho stracciato il contratto d’impulso perché non volevo saperne più nulla, ma è una scelta che non rifarei. Ho grande stima sia dei tifosi che di Moratti. La nuova società invece ha instaurato un nuovo ciclo e mi ha cacciato. Mi aveva portato Stramaccioni e, quando lo hanno esonerato, hanno mandato via anche i suoi giocatori. Non basta vestire la maglia dell’Inter per essere grandi, bisogna esserlo anche come persone aiutando chi ne ha più bisogno”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il futuro di Tonali lontano dal Milan? Juve e.. Inter su di lui
Tags: