Milan, Rangnick prepara il progetto: ecco i nomi in ballo

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


In casa Milan, Rangnick sta preparando già le basi per il futuro. Il tecnico tedesco, pur non essendo ancora tecnicamente ufficiale il suo approdo a Milanello, ha già in mente il proprio “piano-rinascita”, per riportare i rossoneri ai fasti di un tempo. Avrebbe già contattato alcuni giocatori della attuale rosa, scelto gli intoccabili e individuato i possibili nuovi arrivi: un progetto che dovrà avere alle spalle una base societaria solida, ma se effettivamente ci saranno le giuste garanzie economiche, Ralf Rangnick potrà completare la sua opera.

Milan, Rangnick all’opera: chi resta, chi arriva, chi se ne va

CHI RESTA– Rangnick avrebbe già messo nel mirino i giocatori da tenere assolutamente. In primis, Donnarumma e Romagnoli, portiere giovane e capitano: sono loro, i pilastri su cui fondare il nuovo Milan. Resteranno certamente anche Theo Hernandez e Bennacer, così come Rebic e Castillejo: sono le note liete della stagione milanista, in particolare del periodo di gestione Pioli, quindi non saranno ceduti affinché possano essere valorizzati. Poi, Ralf Rangnick avrebbe già contattato il suo possibile “faro”: si tratta di Hakan Calhanoglu, turco mai davvero esploso a Milano ma con un potenziale ed una qualità tecnica sicuramente molto elevati.

Leggi anche:  Papu Gomez al Siviglia: 6 milioni più bonus. Con l'Atalanta si chiude un ciclo

CHI SE NE VAIbrahimovic difficilmente resta a Milano: il manager tedesco predilige profili giovani, e probabilmente non andrà a rinnovare il contratto dello svedese. A parte Romagnoli, via tutti gli altri centrali: tra Kjaer, Gabbia, Musacchio e Duarte ne resterà forse solo uno, in qualità di riserva al massimo. Il principato indiziato a rimanere è il danese, ma non è certo. In bilico Kessié, Leao, Conti e Biglia: dipenderà anche dalle offerte che arriveranno, ma alcuni potrebbero anche essere ottime alternative.

CHI ARRIVA– Via Ibra, dentro Luka Jovic: è lui il principale obiettivo per l’attacco rossonero, un giocatore che piace a Rangnick e che decisamente non piace al Real Madrid che ne detiene il cartellino. Ai blancos costò 60 milioni, quindi per evitare una minusvalenza servirà un investimento importante (almeno 40/45 milioni). Poi, idee Bakayoko e Florentino Luis: il primo sarebbe un cavallo di ritorno, dopo la sua annata a Milano una stagione fa. Il secondo, invece, è un talento portoghese del Benfica, già nel mirino delle big inglesi nell’ultima sessione di mercato. Infine, opzione Milik: alternativa a Jovic, ma anche un modo per togliere un giocatore alla concorrenza. Insomma, Ralf Rangnick ha le idee chiare: il Milan tornerà.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: