Milan su Pessina, sarebbe un ritorno: colpo low cost dall’Atalanta?

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

Il Milan deve rialzarsi. La squadra rossonera non va in Champions League da troppi anni, e nonostante i milioni spesi negli ultimi anni, gli acquisti veramente validi effettuati dalle varie dirigenze che si sono susseguite in queste stagioni si possono contare sulle dita di una mano. Uno dei pochi lati positivi di queste ultime annate è stato, forse, il ringiovanimento della rosa: Bennacer, Theo Hernandez, Rebic, ma anche i vari Cutrone o Locatelli negli scorsi anni, sono giocatori che sono stati comunque valorizzati dalla società rossonera. Tra i baby che sono passati da Milanello negli ultimi anni, c’è anche un giocatore oggi in Serie A nell’Hellas Verona ma di proprietà dell’Atalanta: si tratta di Matteo Pessina, che potrebbe “tornare a casa” a Milano.

Milan su Pessina, soluzione a basso costo

C’è il Milan su Pessina, dunque. Ceduto, nell’ambito dell’operazione Conti, all’Atalanta, nel contratto del giocatore è presente una clausola della rivendita in favore del Milan di circa il 50% del suo valore. Questo significa che, in caso di cessione da parte dei bergamaschi a qualche altra squadra, il Milan dovrebbe prendersi la metà del ricavato: i rossoneri, quindi, potrebbero usare questa clausola a proprio favore. Già, perché a questo punto il Milan potrebbe acquistare Pessina alla metà di quello che sarebbe il prezzo di vendita a qualunque altra squadra. Il ragazzo, in questa stagione di prestito nel Verona, si è distinto particolarmente nell’undici ben orchestrato da Juric, giocando da mezzala ma soprattutto da trequartista o addirittura da falso nueve. Insomma, nel Milan potrebbe sostituire i partenti Bonaventura o Paquetà: un’operazione vantaggiosa, dunque, a livello tecnico, ma anche e soprattutto a livello economico.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dopo il rifiuto al Barcellona, il portiere si accasa in serie B!
Tags: