Vecino Napoli, si può chiudere solo a determinate condizioni

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui


Mancano poco meno di due settimane alla fine del calciomercato e diverse squadre italiane devono ancora completare la propria rosa. Il Napoli è alla ricerca di un centrocampista pronto a sostituire il brasiliano Allan, ceduto all’Everton dell’ex Ancelotti. Arrivare a Veretout sembra sia diventato troppo complicato (la Roma lo ritiene incedibile) e anche Nandez del Cagliari è una pista ormai abbandonata. L’ultimo nome fatto per il centrocampo azzurro è stato quello di Matias Vecino, centrocampista uruguaiano dell’Inter. L’ex Fiorentina è già da tempo fuori dal progetto di mister Conte ed è anche fermo a causa di un infortunio che lo terrà lontano dai campi per i prossimi due mesi. La società nerazzurra lo ha offerto al Napoli e mister Gattuso ha già espresso il suo parere positivo per a trattativa. Anche il calciatore gradirebbe la destinazione e il suo agente è in contatto con il club partenopeo.

Vecino Napoli, Giuntoli non è convinto della formula del trasferimento

L’Inter ha bisogno di cedere e, dopo l’acquisto di Arturo Vidal, ha bisogno anche di sfoltire il reparto. Oltre a Nainggolan che sembra possa tornare al Cagliari, la società milanese avrebbe offerto anche Vecino al Napoli. L’Inter, però, vorrebbe vendere l’uruguaiano a titolo definitivo o con la formula del prestito con obbligo di riscatto. In più, Zhang avrebbe chiesto 18 milioni per cedere Vecino.
Secondo l’edizione odierna de “Il Mattino”, il ds Giuntoli non è intenzionato a spendere 18 milioni per il giocatore dell’Inter. Inoltre, il Napoli vorrebbe acquistare Vecino con la formula del prestito con diritto (e non obbligo) di riscatto.
La trattativa, per il momento, è bloccata ma si potrebbe trovare un accordo tra le due società viste le esigenze di entrambe: il Napoli ha bisogno di un centrocampista e l’Inter ha necessità di vendere.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,