Haaland-Juventus, il padre del norvegese: “Ecco perché mio figlio rifiutò i bianconeri”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui


I numeri strabilianti del 19enne norvegese Erling Haaland, stanno facendo sempre più rumore nel panorama calcistico mondiale. L’attaccante del Borussia Dortmund è andato in gol ben 6 volte negli ultimi quattro giorni, avendo rifilato un poker all’Hertha Berlino nell’ultima gara del Dortmund in Bundesliga, per poi siglare una doppietta ieri sera in Champions League contro il Club Brugge. Una vera macchina da goal implacabile sotto porta. Stando alle dichiarazioni rilasciate a Tuttosport da parte del padre di Haaland, Alf-Inge, l’esplosivo centravanti del momento ha rifiutato due anni fa il trasferimento alla Juventus di Agnelli, preferendo l’approdo al Salisburgo:

“E’ tutto vero. Avrebbe potuto lasciare la Norvegia nel gennaio 2018 e trasferirsi a Torino, ma con mio figlio abbiamo deciso che in quella fase della sua carriera sarebbe stato meglio crescere gradualmente. Aveva solo 17 anni e mezzo, il Red Bull Salisburgo è stata la scelta giusta per il suo percorso professionale che poi lo ha portato al Borussia Dortmund”.

Lo stesso Erling Haaland ha voluto precisare la questione durante l’intervista: “Credo fosse troppo presto per andare alla Juve. Ho ritenuto il Salisburgo la squadra ideale per me, era anche importante capire quale ruolo avrei avuto nella società che avrei scelto. In Austria ho avuto più possibilità di giocare e di mettermi in luce”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il PSG rilancia per Hakimi!