Mbappé primi malumori in Francia: “Dopo un po’ ci si stanca”

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

Mbappé
L’attaccante del Paris Saint-Germain e della Francia, Kylian Mbappé, vede il suo futuro sempre più lontano da Parigi. Lo riporta ai microfoni di RTL, dopo aver ricevuto delle critiche per le sue prestazioni con la maglia della Nazionale: “Dopo un po’ ci si stanca, soprattutto quando giochi in un club del tuo paese e dai anche tutto per la tua nazionale. Alla fine tutto questo stanca. Per chi gioca all’estero è diverso giocare in Nazionale, io invece sto qui tutto il tempo tra Paris Saint-Germain e Francia. È diverso, lo sapevo quando ho firmato per il Psg. Se questo può influire sulla mia decisione? Certo, ma non è solo questo. Per me la cosa più importante è sentirmi bene dove mi trovo e divertirmi tutti i giorni. Quando deciderò il mio futuro, ve lo farò sapere”.

Mbappe lontano dalla Francia: Real Madrid alla finestra

Le parole di Mbappé sul suo futuro in Francia fanno allarmare i tifosi del Paris Saint-Germain. Il contratto è in scadenza a giugno 2022 e c’è il rischio che il tanto agognato prolungamento non avvenga mai. Lo stesso Mbappé in una precedente intervista aveva affermato che dopo aver vinto tutto in patria, tra club e Nazionale, l’unico obiettivo che lo motivava era la Champions League, solo accarezzata nella finale persa contro il Bayern Monaco. Nonostante il tentativo della dirigenza parigina di affiancargli giocatori stellari, Mbappé ha bisogno di stimoli che la Francia non può dargli più. Troppo poco competitivo il livello del campionato transalpino. Alla finestra di questa vicenda c’è il Real Madrid. Il presidente Florentino Perez ha sempre sottolineato la sua volontà di portarlo in Spagna, per ricostruire una squadra di “Galacticos”. Inoltre un approdo ai blancos per Mbappé, rappresenterebbe la giusta continuazione per la sua ancora giovane carriera, sulle orme del suo idolo Cristiano Ronaldo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fabian Ruiz, sirene da Inghilterra e Spagna: la situazione di mercato