Caso Aubameyang, parla Arteta

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco


Il trasferimento di Aubameyang al Barcellona durante l’ultima giornata di calciomercato ha messo fine a una storia che stava diventando molto pesante. Il calciatore gabonese, alla soglia dei 32 anni, non ha passato un buon periodo all’Arsenal e molto è dipeso dal rapporto incrinato col tecnico Arteta. L’allenatore dei Gunners aveva deciso di toglierli la fascia di capitano e di non convocarlo per il match contro il West Ham il 15 dicembre 2021 per essere tornato in ritardo da un viaggio all’estero. Di lì le cose sono andate peggiorando, fino allo svincolo del 1 febbraio.

Il passaggio di Aubameyang al Barcellona chiude una storia durata 4 anni condita da 163 presenze e 92 reti totali con il club londinese. In conferenza stampa le parole del tecnico Arteta, però, hanno chiarito la situazione: “Ognuno dice ciò che vuole, Aubameyang ha detto la sua e bisogna rispettarlo. Per quel che mi riguarda solo estremamente grato per il suo contributo. Il modo in cui vedo me stesso in quella relazione è la soluzione, non il problema. Al 100%. Posso guardare in faccia chiunque. Certo, sbaglio anche io ma le intenzioni sono sempre le migliori e non per me, ma per il club e per la squadra. È finita nel modo migliore possibile per tutti, penso. È il calcio, devi fare la cosa giusta e comunque ora gioca al Barcellona.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Skriniar chiede al PSG di prenderlo a gennaio: teme la reazione dei tifosi neroazzurri