Mercato Serie C, fioccano gli affari: Arezzo e Fiorenzuola attivissimi. Catania a caccia del colpaccio

Il girone di ritorno dei tre gironi di terza serie è appena iniziato e già tante sono le squadre che hanno cambiato volto dopo le prime due settimane di mercato. I rossazzurri fanno affari con il Fiorenzuola dell'ex Tabbaini e sognano un campione d'Italia

Il calciomercato di gennaio si avvicina al giro di boa. Da lunedì 15, scollinato il weekend di metà mese nel quale le trattative cederanno il passo al campo, prenderà il via la “picchiata” fino a mercoledì 31. I primi 10 giorni della sessione iniziata il 2 gennaio sono quasi volati anche per quanto concerne la Serie C, dove si sono già registrati tanti movimenti significativi.

Mercato Serie C, Arezzo scatenato

In terza serie si sprecano i colpi ad effetto e le trattative suggestive. Perché se c’è chi, come il Mantova dominatore, può già pensare al futuro attraverso la riorganizzazione societaria, ad altre latitudini è in corso una vera rivoluzione. Si pensi all’Arezzo, che ha già chiuso colpi importanti. In amaranto arrivano Giovanni Catanese, centrocampista dal Pontedera, e Francesco Corsinelli, punta prelevata dal Gubbio. Gli umbri a propria volta hanno piazzato il colpo Alessio Brambilla, centrocampista classe 2001 che non ha trovato spazio nella Cremonese, lesta in estate ad anticipare una folta concorrenza per assicurarselo dal Cesena.

Mercato, Fiorenzuola e Catania trattano... nel segno di Tabbiani

C'è poi chi pensa all'attacco, come la Vis Pesaro che ha chiuso per Francesco Nicastro e l'Entella che ha ottenuto dalla Sampdoria il prestito di Daniele Montevago. Molto attive anche Fiorenzuola e Catania, unite dal “filo rosso” Luca Tabbiani. Il tecnico genovese, tornato a Capodanno sulla panchina dei rossoneri che aveva lasciato in estate per tentare l’avventura in Sicilia, durata solo pochi mesi, riabbraccerà Mattia Maffei. L'esterno sinistro classe 2004 in arrivo in prestito proprio dal Catania e prenderà il posto di Riccardo Oddi. Il Fiorenzuola vuole la salvezza, da conquistare attraverso un mix di gioventù ed esperienza, quella che può arrivare da Luca Mora. L’ex capitano della Spal, classe ’88, 20 presenze in A e oltre 130 in B, è in arrivo dal Pescara. Stessa linea scelta dalla stessa Vis Pesaro con Joel Obi, 130 presenze in A tra Inter, Torino, Chievo e Salernitana.

Lo Monaco rivoluziona il Novara

A proposito di filo rosso, quello che unisce Catania e Novara si chiama Pietro Lo Monaco. Lo storico ex ad dei rossazzurri ai tempi della Serie A, in Piemonte da dicembre dopo il passaggio di proprietà, ha chiuso dai siciliani per il difensore Filippo Lorenzini, che potenzierà il reparto già arricchito da Edoardo Lancini. Al Massimino, dopo il centrocampista Welbeck, la punta Cicerelli e dopo Diego Peralta, fedelissimo del tecnico Lucarelli, è arrivato dall'Entella il difensore centrale croato Ivan Kontek, classe ’97. In cantiere c’è anche il colpo Stefano Sturaro. L’ex Juventus e Genoa, 30 anni, sta meditando di lasciare il Fatih Karagumruk per accettare la proposta dei siciliani e scendere per la prima volta in carriera in Serie C.