7^ tappa Tour 2014, ancora una vittoria italiana: Trentin trionfa al fotofinish!

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio Segui

matteo trentin tour

 

Roma – Bis italiano alla 7^ tappa della Grand Boucle.  A Nancy vince il nostro Matteo Trentin, corridore dell’Omega Pharma. L’ex campione italiano under 23 batte al fotofinish il francese Peter Sagan, praticamente in lacrime a fine corsa. La frazione odierna è stata molto entusiasmante, sviluppatasi su fughe e controfughe che hanno visto muoversi anche i big: Contador ha provato l’allungo per recuperare un po’ di terreno da Nibali, ma la maglia gialla non ha lasciato un millimetro allo spagnolo, rintuzzandolo immediatamente. Peter Sagan sembrava aver indovinato la fuga vincente, a braccetto con Van Avermaet, ma il gruppo all’inseguimento ha ripreso il francese poco prima della flamme rouge. Poi il rush vincente di Trentin, che ripete l’acuto di Lione dello scorso anno e porta a due le vittorie italiane, cosa che non accadeva da molto tempo.

Leggi anche:  Olimpiadi, dove vedere prova in linea ciclismo maschile: streaming e diretta TV Rai 2?

“Nibalì” ancora in giallo, ha conquistato la Francia

Ennesimo giorno da leader del Tour 2014 da parte di Vincenzo Nibali. I francesi, dopo quasi una settimana vestito di giallo, ha conquistato anche i tifosi francesi, da sempre restii a celebrare gli atleti italiani. Sempre disponibile con fans e giornalisti, Nibali è ormai un fenomeno mediatico: i quotidiani d’Oltralpe impazziscono per lui e gli dedicano spesso le prime pagine. Il giallo gli dona e lo sta facendo crescere anche a livello psicologico. “Ha una disinvoltura assurda, sta portando avanti la sua corsa da vero leader“, ha affermato il suo compagno di squadra Michele Scarponi ai microfoni della Rai. L’Italia sogna, Nibali resta con i piedi per terra, ma sa di essere capace di tutto anche di ripercorrere le gesta dell’indimenticabile Marco Pantani.

Leggi anche:  Olimpiadi, Startlist Prova in Linea Uomini, ecco i corridori al via a Tokyo 2020

Tour 2014, ecco l’altimetria della tappa di domani

Domani il gruppo va da Tomblaine a Gerardmer (161 km) e scopre le prime vere montagne. Ci si aspetta qualche fuga importante, magari portata nuovamente da qualche big voglioso di mettere i bastoni tra le ruote a Nibali, soprattutto nei due gran premi della montagna di seconda categoria, presenti nella parte finale della frazione.

08_PROFIL

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •