Giro d’Italia 2018 oggi Tappa 4: si torna in Italia. Dove vederla in diretta tv e streaming, percorso e favoriti

Pubblicato il autore: Luca Santoro Segui


Il Giro d’Italia 2018 abbandona Israele e torna in Italia, per la precisione si risale per lo stivale partendo dalla Sicilia, sede delle prossime tre tappe. La prima che si correrà oggi si svolgerà lungo un percorso ondulato, nervoso e senza tratti piani che da Catania giunge a Caltagirone. Sulla carta le sorprese e le incognite potrebbero essere non poche, giacché quella di oggi è senza dubbio una tappa da non sottovalutare, che si presta alle caratteristiche di passisti, scattisti e finisseurs: probabilmente oggi ci saranno i primi movimenti di rilievo in classifica in una giornata dove giocherà la sua carta anche l’incognita del caldo siculo. E chissà se nella Catania – Caltagirone varrà per gli uomini in lotta per la generale il detto di queste parti, ovvero cu si senti pungiri nesci fora (“chi si sente pungere esce allo scoperto”).
La maglia rosa, intanto, resta sulle spalle di Rohan Dennis (BMC), mentre Elia Viviani (Quick Step Floors) è il leader della classifica a punti dopo aver vinto le due tappe da velocisti in Israele. In maglia azzurra Enrico Barbin (Bardiani – CSF), la bianca è vestita da Maximilian Schachmann (Quick Step Floors).
Vediamo nel dettaglio il percorso della tappa 4 del Giro d’Italia 2018, i favoriti e la programmazione tv e web.

Giro d’Italia 2018 oggi Tappa 4: il percorso della Catania-Caltagirone

La Catania-Caltagirone, di 198 km, ha un percorso da Classica delle Ardenne visto il suo andamento collinare, dove non mancheranno falsopiani, strappi ed anche due GPM (entrambi di quarta categoria): la stessa Caltagirone era considerata nell’antichità regina delle montagne, dove tra l’altro viene estratta, nei calanchi presenti nei suoi dintorni, l’argilla per costruire le ceramiche che fanno parte del patrimonio di eccellenza della città il cui centro storico è Patrimonio dell’Unesco. Siamo nella zona est dell’Isola, in un tracciato che si dipana in direzione sud-ovest lungo le strade siciliane ahimé note per la condizione non ottimale del fondo in alcuni tratti.
Primo Gran Premio della Montagna dopo aver percorso circa 70 km dal via, quando i corridori inizieranno la salita verso Pietre Calde, con pendenza massima dell’8%. Si scende verso Ferla e si prosegue sempre su un percorso mosso, direzione prossimo GPM, quello di Vizzini che propone delle punte del 10% e che i ciclisti incroceranno superati circa 145 km.
Il finale propone l’impegnativo strappo verso San Bartolomeo, quando i corridori negli ultimi 5 km entreranno a Caltagirone. In particolare si possono raggiungere pendenze del 13%, mentre i 500 metri conclusivi scendono al 4% prima di appiattirsi proprio in prossimità della linea di traguardo. Carreggiate ristrette non appena i ciclisti entreranno nel centro storico di Caltagirone, nei 5 km finali di tappa.
Traguardi volanti posti nei dintorni della località barocca di Palazzolo Acreide (km 112,3) e Monterosso Almo (km 133,7), facente parte del club esclusivo dei borghi più belli d’Italia.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Chievo Lecce streaming gratis e diretta tv

Giro d’Italia 2018 oggi Tappa 4: i favoriti

Giornata ideale per le fughe e per un finale da finisseur visto lo strappo finale, ma gli uomini di classifica dovranno comunque stare all’erta giacché la corsa rosa è nota per la sua imprevedibilità: siamo ancora in una fase preliminare del Giro, con le classifiche ancora tutte da definire, ma è sempre meglio essere previdenti e non sottovalutare le fughe, per far sì che non mettano nel bidone i distacchi dei leader.
In ogni caso oggi è giornata anche per i cacciatori di tappa e per gli attaccanti in cerca dell’impresa: attenzione quindi al nostro Davide Formolo, leader designato dalla Bora Hansgrohe in questo Giro, chiamato a raccogliere dei successi di peso per non rimanere intrappolato nel difficile ruolo dell’eterna promessa. Decimo nella generale della corsa rosa 2017, Roccia in stagione ha dimostrato un buono stato di forma e potrebbe già oggi iniziare a cogliere i frutti della sua preparazione, sebbene saranno le grandi salite dei prossimi giorni il vero banco di prova.
In un percorso quasi da classica non può non figurare tra i favoriti uno che di corse di un giorno se ne intende, ovvero Tim Wellens, che proprio centrando una fuga vincente tagliò per primo il traguardo nella tappa 6 del Giro del 2016 (arrivo a Roccaraso). Il belga della Lotto Fix All arriva da un’ottima campagna delle Ardenne (vittoria alla Freccia Brabante) ed è sicuramente uno dei corridori più competitivi oggi.
Anche Luis León Sánchez (Astana) è uno dei favoriti di oggi, di ritorno dalla vittoria per distacco nella quarta tappa del Tour of The Alps. Chi altro si intende di fughe e potrebbe ricevere un invito a nozze dalla frazione di oggi è Giovanni Visconti (Bahrain Merida), pronto a riscattare un avvio complicato in Israele, gettandosi alle spalle la sfortunata crono di Gerusalemme.
Tra gli altri papabili vincitori della Catania-Caltagirone abbiamo anche Diego Ulissi (UAE Team Emirates) che vanta sei tappe del Giro vinte in carriera; il neoacquisto della Trek Segafredo Gianluca Brambilla, protagonista di un avvio di stagione complicato da una polmonite che lo ha tenuto un po’ lontano dalle gare, ma che ha dato dei buoni segnali di ripresa nell’ultimo Giro di Croazia; l’ex compagno di squadra nella Quick Step Floors Zdenek Stybar, finito in top ten di cinque classiche di questo 2018 (tra cui il Giro di Fiandre e la Parigi Roubaix); il vincitore dell’ultimo GP Industria ed Artigianato (con un’azione da finisseur condotta in maniera spettacolare) Matej Mohoric (Bahrain Merida); l’altra punta in casa Astana nonché vincitore del Tour dell’Oman 2018 Alexey Lutsenko, al suo primo Giro in carriera; il giovane Koen Bouwman (Lotto NL Jumbo), reduce da una buona prestazione nell’ultima Settimana Internazionale Coppi e Bartali; Alessandro De Marchi (BMC), deciso a mettersi in mostra in questo Giro; Valerio Conti (UAE Team Emirates) e Ben Hermans, della Israel Cycling Academy, almeno per mettere in mostra i colori della squadra in una fuga.

Leggi anche:  Europa League, dove vedere Molde Arsenal streaming e diretta tv

Giro d’Italia 2018 oggi Tappa 4: la programmazione tv e web, sia free che pay

Si parte sulla Rai con la programmazione di Rai Sport e Rai Sport + HD: alle 11.50 la striscia Villaggio di Partenza, mentre la prima diretta comincerà alle 12.50. La linea passa alle 15.00 su Rai 2 con il resto della tappa live, al termine della quale il consueto Processo alla Tappa. Streaming su Rai Play.
Sulla pay tv, Eurosport 1 trasmetterà live la Catania-Caltagirone a partire dalle 13.00. Streaming su Eurosport Player.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: