Giro d’Italia 2018: Tom Dumoulin vince la cronometro di Gerusalemme e conquista la maglia rosa

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui
ARNHEM, NETHERLANDS - MAY 07: Tom Dumoulin of The Netherlands and Team Giant- Alpecin retained his race leaders pink jersey on stage two of the 2016 Giro d'Italia, a 190km stage from Arnhem to Nijmegen on May 07, 2016 in Arnhem, Netherlands. (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)

Tom Dumoulin – Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews


Tom Dumoulin
ricomincia da dove aveva terminato, sul primo gradino del podio del Giro d’Italia. L’olandese del Team Sunweb, vincitore nel 2017, si è infatti imposto nella prima tappa, una cronometro individuale di 9,7 km disputata interamente all’interno della città vecchia di Gerusalemme, aggiudicandosi la prova con il tempo di 12’02’’. Al secondo posto si sono piazzati ex-aequo due corridori: Rohan Dennis della BMC e Victor Campenaerts della Lotto-Soudal, staccati di soli 2’’ dal vincitore. Per quanto riguarda gli altri favoriti per la vittoria finale, sono riusciti a inserirsi tra i primi 10 Simon Yates della Mitchelton-Scott (7° a 20’’) e Domenico Pozzovivo della Bahrain-Merida, 10° a 27’’. Il corridore lucano è stato comunque protagonista di un’ottima prova, avendo chiuso con lo stesso tempo di Tony Martin, uno dei mostri sacri delle prove contro il tempo.

Prova deludente di Chris Froome, il corridore più atteso alla partenza di questo Giro, autore di una partenza a handicap: il britannico del Team Sky, partito con diverse escoriazioni a causa di una caduta durante la ricognizione del percorso, ha chiuso con un tempo superiore di 37’’ a quello di Dumoulin, un gap notevole e che da sicuramente all’olandese un ottimo vantaggio iniziale su quello che sulla carta è il rivale più temibile per la conquista del Giro.

Domani si disputerà la seconda tappa, la prima in linea di questa edizione numero 101 della Corsa Rosa, che porterà il gruppo da Haifa a Tel Aviv, per un totale di 167 km di corsa. Frazione adatta ai velocisti: il percorso è completamente pianeggiante, eccetto un GPM di cat.4 (Ziqron Ya’akov) posto 91 km dopo la partenza.

Giro d’Italia, classifica generale dopo la prima tappa

 

1 T.Dumoulin (Team Sunweb) in 12’02’ 2.
2. R.Dennis (BMC) +2’’
3.V.Campenaerts (Lotto-Soudal) s.t
4. J.Gonçalves (Katusha-Alpecin) +12’
5. A.Dowsett (Katusha-Alpecin) +16’
6. P.Bilbao (Astana) +18’
7. S.Yates (Mitcheton-Scott) +20’
8. M.Schachmann (Quick-Step Floors) +21’
9. T.Martin (Katusha-Alpecin) +27’
10-. D.Pozzovivo (Bahrain-Merida) s.t.

 

  •   
  •  
  •  
  •