Tour De France tappa 7: vince Dylan Groenewegen, Van Avermaet mantiene la maglia gialla

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui


Dylan Groenewegen ha vinto la tappa 7 del Tour De France 2018, la Fougeres-Chartres. Il velocista olandese della Lotto NL-Jumbo si è imposto in una volata di gruppo al termine dei 231 km di corsa, precedendo Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) e Peter Sagan (Bora-Hansgrohe).
Greg Van Avermaet (BMC), grazie ai 3” di abbuono conquistati vincendo il bonus sprint, mantiene la maglia gialla di leader della classifica generale. Ora il corridore belga ha 6” di vantaggio su Geraint Thomas (Team Sky) e 8” sul compagno di squadra Tejay Van Garderen.

La tappa è contrassegnata a lungo dalla fuga solitaria del francese Yoann Offredo. Il corridore della Wanty-Groupe Gobert scatta dopo 36 km di corsa e arriva ad accumulare un vantaggio massimo di quasi 8’30” sul gruppo maglia gialla, prima che il plotone cominci il suo inseguimento. Il protagonista di giornata si aggiudica l’unico GPM della tappa, la Cote du Buisson de Perseigne (4. categoria).
L’avventura di Offredo termina a 90 km dall’arrivo, quando il gruppo lo riprende a causa di un attacco portato dalla Movistar e dalla Trek-Segafredo nel tentativo non riuscito di creare ventagli. In pochi km, il suo vantaggio crolla e il francese è costretto ad arrendersi. A 84 km dalla conclusione, un altro francese, Laurent Pichon della Fortuneo-Samsic, tenta la fuga solitaria. Il secondo attaccante della tappa arriva a guadagnare un vantaggio massimo di 2’20” e nel corso della sua azione si aggiudica il traguardo volante di Berd’Huis, mentre nella volata del gruppo si impone Fernando Gaviria, davanti a Sagan, Kristoff e Richeze.
Il plotone neutralizza il secondo attacco della frazione odierna a 37 km dal traguardo, quando Pichon viene ripreso, presentandosi compatto al bonus sprint di Nonvilliers Grandhoux (31 km alla conclusione) dove è Greg Van Avermaet a transitare per primo, prendendosi 3” di abbuono che rafforzano la sua maglia gialla, davanti al compagno di squadra Stefan Kung e a Marcus Burghardt della Bora-Hansgrohe.
Gli ultimi 30 km sono un lento avvicinamento alla volata finale, dove è Groenewegen a svettare su tutti.

Leggi anche:  Johan Bruyneel tuona: "Il ciclismo è pieno di ipocriti. Lance Armstrong era meno dopato di gente come Basso e Ullrich"

Domani l’ottava tappa porterà il gruppo da Dreux ad Amiens. La frazione misura 181 km e si adatta nuovamente ai velocisti. Il percorso è sostanzialmente pianeggiante, con due GPM di 4. categoria posti nella prima metà della corsa: la Cote de Pacy-sur-Eure (km 35) e la Cote de Feuquerolles (km 71,5). Sicuramente gli sprinter non perderanno occasione per darsi battaglia.

CLASSIFICA TAPPA 7 – 1. D.Groenewegen (Lotto NL-Jumbo) in 5h43’42”; 2. F.Gaviria (Quick-Step Floors) s.t.; 3. P.Sagan (Bora-Hansgrohe) s.t.; 4. A.Demare (Grouapama-FDJ) s.t.; 5. C.Laporte (Cofidis) s.t.; 6. J.Degenkolb (Trek-Segafredo) s.t.; 7. D.Impey (Mitchelton-Scott) s.t.; 8. A.Greipel (Lotto-Soudal) s.t.; 9. A.Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert) s.t.; 10. M.Cavendish (Dimension Data) s.t.
CLASSIFICA GENERALE – 1. G.Van Avermaet in 28h19’25”; 2. G.Thomas +6”; 3. T.Van Garderen +8”; 4. J.Alaphilippe +9”; 5. P.Gilbert +15”; 6. B.Jungels +21”; 7. R.Uran +48”; 8. A.Valverde +54”; 9. R.Majka +55”; 10. J.Fuglsang +56”.

  •   
  •  
  •  
  •