Binck Bank Tour: a Magnus Cort Nielsen la tappa 5, Mohoric mantiene la maglia verde

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Magnus Cort Nielsen ha vinto la tappa 5 del Binck Bank Tour. Il corridore dell’Astana si è imposto nella frazione da Sint-Pieters-Leeuw a Lanaken, di 209 km, portando a termine una fuga assieme a Julius Van Den Berg (Education First) e Alexis Gougeard (AG2R), beffati in volata dal danese e classificatisi nell’ordine alle sue spalle. L’azione che ha deciso la tappa, per la verità, vedeva anche un quarto protagonista, Jonas Rickaert (Sport Vlaanderen Baloise), che a 5 km dal traguardo è rimasto vittima di una sfortunata foratura e ha chiuso in quarta posizione con 29 secondi di ritardo, precedendo di poco il gruppo, regolato in volata da Caleb Ewan.
Matej Mohoric conserva la maglia verde di leader della classifica generale, con un vantaggio di 3 secondi su Sean De Bie e di 22 su Stefan Kung.

Leggi anche:  Fabio Aru rinuncia al mondiale di Ciclocross. Le dichiarazioni

La fuga decisiva prende il largo nelle prime fasi della tappa. L’azione del quartetto viene tenuta sotto apparente controllo dal gruppo, che concede un vantaggio massimo oscillante tra i 2 e i 3 minuti.
Tuttavia i fuggitivi sono bravi a gestire bene lo sforzo e mantengono un ottimo passo per l’intera durata della frazione. Malgrado diverse formazioni si alternino nella conduzione dell’inseguimento, a 15 km dal traguardo il margine sul plotone è ancora di un paio di minuti, gap che taglia fuori gli inseguitori dalla lotta per il successo di tappa. I battistrada perdono un vagone ai -5, quando Jonas Rickaert rimane vittima di una foratura e perde inesorabilmente contatto.
I 3 superstiti del gruppetto di testa riescono ad arrivare al traguardo e a giocarsi il successo in volata, dove a prevalere è Cort Nielsen.

La tappa 6, in programma domani, potrebbe provocare dei cambiamenti in classifica. Si parte da Riemst per arrivare a Sittard-Geleen dopo 182 km di corsa. Il percorso è decisamente nervoso, praticamente privo di pianura, con un alternarsi continuo di salite e discese, che favorirà gli attacchi da parte dei corridori che sono in ritardo nella generale che vorranno provare un recupero in graduatoria.

Leggi anche:  Fabio Aru rinuncia al mondiale di Ciclocross. Le dichiarazioni

CLASSIFICA TAPPA 5 – 1. M.C.Nielsen (Astana) in 4h39’50”; 2. J.Van Den Berg (Education First) s.t.; 3. A.Gougeard (AG2R La Mondiale) s.t.; 4. J.Rickaert (Sport Vlaanderen Baloise) +29”; 5. C.Ewan (Mitchelton Scott) +33”; 6. M.Pelucchi (Bora Hansgrohe) s.t.; 7. F.Senechal (Quick-Step Floors) s.t.; 8. T.Devriendt (Wanty Groupe Gobert) s.t.; 9. J.Debusschere (Lotto Soudal) s.t.; 10. M.Mohoric (Bahrain Merida) s.t.
CLASSIFICA GENERALE – 1. M.Mohoric in 16h28’51”; 2. S.De Bie +3”; 3. S.Kung +22”; 4. M.Vantomme +28”; 5. M.Matthews +30”; 6. T.Van Der Hoorn +32”; 7. V.Campenaerts +36”; 8. S.K.Andersen +37”; 9. M.Schachmann +41”; 10. A.Dowsett s.t.

  •   
  •  
  •  
  •