Binck Bank Tour: Jasper Stuyven vince la tappa 4, Mohoric conserva la maglia verde

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Jasper Stuyven ha vinto la tappa 4 del Binck Bank Tour. Il corridore della Trek Segafredo si è imposto al termine della frazione da Blankenberge ad Ardooie, lunga 165 km, con un’azione da vero finisseur. Il belga è scattato all’altezza dello striscione dell’ultimo km, sorprendendo le formazioni dei velocisti che stavano preparando la volata, riuscendo a resistere al ritorno del gruppo, beffato per il secondo giorno consecutivo. La volata dei battuti è stata vinta da Caleb Ewan (Mitchelton Scott), terzo Zdenek Stybar (Quick-Step Floors).
Matej Mohoric conserva la maglia verde di leader della classifica generale, incrementando leggermente il proprio margine su Sean De Bie, ora staccato di 3 secondi, grazie agli abbuoni raccolti in un traguardo volante. Terzo è Stefan Kung, a 22 secondi dal capolista.

La presenza costante di vento laterale, che ha disturbato gran parte della corsa, ha fatto si che diverse formazioni tentassero di creare in gruppo dei ventagli, vanificando tutti i tentativi di fuga.
Solamente a 60 km dal traguardo, il plotone lascia andare un quartetto composto da Nick Van Der Lijke (Roompot), Dries De Bondt (Veranadas Willems Crelan), Edward Planckaert (Sport Vlaanderen-Baloise) e Alex Kirsch (Aqua Protect Veranclassic). I  fuggitivi guadagnano un margine di vantaggio massimo di 1’15” e rimangono in avanscoperta per una trentina di km, venendo raggiunti ai -30 dall’arrivo, con il solo Kirsch che riesce a prolungare l’azione di qualche km.
A 14 km dalla conclusione, prova un attacco Julius Van Den Berg, corridore della Education First, ma il suo tentativo viene stoppato subito dal gruppo. Ai -9 ci provano due danesi, Michael Valgren (Astana) e Christopher Juul Jensen (Mitchelton Scott), ma anche questa azione viene neutralizzata nel giro di un paio di km. Si arriva così agli ultimi 1000 mt, dove Stuyven riesce a sorprendere le formazioni dei velocisti e a guadagnare quel poco che basta per resistere al ritorno del plotone.

La tappa 5, in programma domani, presenta una distanza considerevole (209 km) ma il percorso non è particolarmente impegnativo. Si parte da Sint-Peters-Leeuw e si arriva a Lanaken al termine di una frazione sostanzialmente pianeggiante e quindi ideale per i velocisti.

CLASSIFICA TAPPA 4 – 1. J.Stuyven (Trek Segafredo) in 3h44’46”; 2. C.Ewan (Mitchelton Scott) s.t.; 3. Z.Stybar (Quick-Step Floors) s.t.; 4. R.Selig (Bora-Hansgrohe) s.t.; 5. T.Dupont (Wanty Groupe Gobert) s.t.; 6. J.P.Drucker (BMC) s.t.; 7. R.Gibbons (Dimension Data) s.t.; 8. T.Van Asbroeck (Education First) s.t.; 9. D.Hoelgaard (Groupama-FDJ) s.t.; 10. D.Groenewegen (Lotto-Jumbo) s.t.
CLASSIFICA GENERALE – 1. M.Mohoric in 11h48’28”; 2. S.De Bie +3”; 3. S.Kung +22”; 4. M.Vantomme +28”; 5. M.Matthews +31”; 6. T.Van Der Hoorn +32”; 7. V.Campenaerts +36”; 8. S.K.Andersen +37”; 9. M.Schachmann +41”; 10. A.Dowsett s.t.

  •   
  •  
  •  
  •