Giro di Polonia: Michal Kwiatkowski nuova maglia gialla, sua la tappa 4

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

E’ Michal Kwiatkowski il nuovo leader del Giro di Polonia. Il corridore del Team Sky si è infatti aggiudicato la tappa 4 da Jaworzno a Szczyrk, lunga 178,7 km, precedendo in una volata particolare, al termine di uno strappo molto impegnativo Dylan Teuns della BMC e George Bennett della Lotto-Jumbo. Due italiani nella top 10: Enrico Gasparotto e Davide Formolo hanno chiuso rispettivamente in 8. e 10. posizione. Buona anche la prestazione di Fabio Aru, che ha chiuso al 12° posto tenendo comunque il passo dei migliori.
La soddisfazione per Kiatkowski è doppia, visto che il polacco è anche la nuova maglia gialla della corsa. In classifica generale precede Teuns di 8” e Bennett di 10”.

Inizialmente la corsa è caratterizzata dalla fuga di 2 uomini: Jan Tratnik della CCC e Marek Rutkiewicz della rappresentativa polacca. Il duo accumula un vantaggio di quasi 3 minuti su altri due immediati inseguitori, Hector Carretero della Movistar e Sander Armee della Lotto-Soudal, mentre il gruppo, tirato dagli uomini del Team Sky, accusa un ritardo massimo di 3’30” dai fuggitivi di giornata.
Il plotone recupera gradualmente terreno e a 41 km dal traguardo riassorbe i due contrattaccanti, che si erano avvantaggiati nel corso del secondo GPM della corsa. A 38 km dalla conclusione, il duo di testa si divide: Tratnik stacca Rutkiewicz (che verrà presto riassorbito dal gruppo) lungo le rampe della terza asperità della frazione. Proprio nel corso di questa salita si verificano i primi scatti dal gruppo, ad opera di 4 corridori: Georg Preidler della Groupama-FDJ, Patrick Konrad della Bora-Hansgrohe, Jorge Arcas della Movistar e Ivan Rovny della Gazprom. Il quartetto a 18 km dall’arrivo riprende e stacca Tratnik, ma la fuga viene tenuta nel mirino dal gruppo, staccato di soli 35”.

A 14 km dal traguardo anche Arcas perde contatto, non riuscendo a mantenere il ritmo dei compagni di fuga, che tuttavia non riescono ad andare molto più lontano. Ai -12 il plotone torna infatti compatto. Il ritmo sostenuto tenuto dal Team Sky impedisce altri attacchi fino ai piedi dello strappo che conduce all’arrivo.
Ai piedi della rampa finale, è Richard Carapaz il primo a scattare, ma il venezuelano della Movistar si pianta a 200 metri dallo striscione del traguardo. Da dietro riemergono Kwiatkowski e Teuns, che vanno a giocarsi la vittoria allo sprint, dove il polacco ha la meglio.

Domani la tappa 5 porterà il gruppo da Kopalnia Soli a Bielsko-Biala. La frazione misura 152,2 km e presenta un percorso decisamente nervoso, praticamente privo di pianura nella seconda parte della corsa. Potrebbe essere l’occasione giusta per cacciatori di fughe ma anche per qualche colpo di mano da parte degli uomini di classifica.

CLASSIFICA TAPPA 4 – 1. M.Kwiatkoski (Sky) in 4h25’44”; 2. D.Teuns (BMC) +3”; 3. G.Bennett (Lotto-Jumbo) s.t.; 4. S.Chernetski (Astana) s.t.; 5. D.Moreno (Education First) s.t.; 6. T.Pinot (Groupama-FDJ) s.t.; 7. S.Oomen (Sunweb) +6”; 8. E.Gasparotto (Bahrain-Merida) s.t.; 9. S.Henao (Sky) s.t.; 10. D.Formolo (Bora-Hansgrohe) s.t.
CLASSIFICA GENERALE –  1. M.Kwiatkowski in 13h51’22”; 2. D.Teuns +8”; 3. G.Bennett +10”; 4. S.Chernetski +14”; 5. T.Pinot s.t.; 6. D.Moreno s.t.; 7. S.Oomen +17”; 8. E.Gasparotto s.t.; 9. E.Buchmann s.t.; 10. F.Aru s.t.

  •   
  •  
  •  
  •