Giro di Polonia tappa 1: Pascal Ackermann prima maglia gialla, sua la vittoria a Cracovia

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

ADELAIDE, AUSTRALIA - JANUARY 20: Peter Sagan of Slovakia and Bora-Hansgrohe competes up Willunga Hill during stage five of the 2018 Tour Down Under on January 20, 2018 in Adelaide, Australia. (Photo by Daniel Kalisz/Getty Images)
E’ Pascal Ackermann la prima maglia gialla del Giro di Polonia. Il campione nazionale tedesco, corridore della Bora-Hansgrohe, si è infatti imposto nella tappa 1 della corsa a tappe valida per il circuito World Tour, con partenza e arrivo a Cracovia, dopo 133,7 km di corsa. Il corridore teutonico ha avuto la meglio di tutti i diretti avversari in una volata di gruppo, dove ha preceduto il colombiano Alvaro Hodeg (Quick-Step Floors) e il nostro Matteo Trentin (Mitchelton-Scott). Altri due italiani si sono piazzati nella top 10: Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) ha chiuso al 4° Posto, mentre Simone Consonni (UAE) si è piazzato in 7. posizione.

La corsa ha avuto un andamento molto lineare. La tappa è stata inizialmente segnata dalla fuga di 4 uomini: Alessandro De Marchi della BMC, Stephane Rossetto della Cofidis, Michal Paluta della CCC e Michal Podlaski della rappresentativa nazionale polacca. Il quartetto di testa rimane compatto fino a 18 km dal traguardo, quando Rossetto stacca i compagni di fuga e tenta di resistere al ritorno del gruppo, che aveva lasciato agli attaccanti di giornata un vantaggio massimo di circa 2’30”. Il francese non va però molto più lontano e viene riassorbito dal plotone a 10 km dalla conclusione.
A quel punto, diventa inevitabile la conclusione in volata (malgrado un tentativo di sorprendere il gruppo di Silvan Dillier dell’AG2R a pochi km dal traguardo, non andato a buon fine) dove Ackermann beffa tutti i diretti rivali, andando a vincere senza troppe difficoltà.

Domani la tappa 2 porterà il gruppo da Tarnowskie Gory a Katowice. La frazione misura 156,3 km e presenta un percorso non particolarmente duro, ma praticamente privo di pianura nel finale. Le formazioni dei velocisti, per permettere ai propri sprinter di giocarsi il successo in volata, dovranno tenere a bada gli attacchi da parte di chi non ha nella velocità la sua dote principale e cercherà di anticipare il gruppo per cercare di andare a conquistare la vittoria di tappa.

CLASSIFICA TAPPA 1 – 1. P.Ackermann (Bora-Hansgrohe) in 2h59’11”; 2. A.Hodeg (Quick-Step Floors) s.t.; 3. M.Trentin (Mitchelton-Scott) s.t.; 4. G.Nizzolo (Trek-Segafredo) s.t.; 5. D.Van Poppel (Lotto-Jumbo) s.t.; 6. M.Teunissen (Sunweb); 7. S.Consonni (UAE) s.t.; 8. C.Venturini (AG2R) s.t.; 9. M.Paterski (POL) s.t.; 10. P.Franczak (CCC) s.t.

CLASSIFICA GENERALE – 1. P.Ackermann in 2h59’11”; 2. A.Hodeg +4”; 3. M.Trentin +6”; 4. A.De Marchi +7”; 5. M.Paluta +8”; 6. S.Rossetto +9”; 7. G.Nizzolo +10”; 8.D.Van Poppel s.t.; 9. M.Teunissen s.t.; 10. S.Consonni s.t.

  •   
  •  
  •  
  •