Alaphilippe: “No, non sono deluso perché ho provato a fare tutto”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Alaphilippe
La Milano-Sanremo 2021 vede Julian Alaphilippe terminare sedicesimo. Il francese classe 1992 è finito in coda al gruppo, con la prima posizione occupata da Jasper Stuyven. Il ciclista nato Saint-Amand-Montrond però non è deluso dalla sua prestazione, anzi, si dice soddisfatto perché ha dato tutto quello che poteva dare. Alaphilippe, nel 2019, riuscì a vincere la Milano-Sanremo, gara che quest’anno per lui è stata sfortunata.

Alaphilippe: “Grazie ai miei compagni di squadra”

Il transalpino ha parlato a fine gara di quanto accaduto, dimostrando di non essere deluso a TuttoBiciWeb: “No, non sono deluso perché ho provato a fare tutto ciò che era nelle mie possibilità”. Alaphilippe ha poi continuato ringraziando la sua squadra per il supporto: «Sono rimasto concentrato tutto il giorno per fare una buona gara, ed ero ben posizionato nel gruppo, anche grazie ai miei fantastici compagni di squadra. Meritano un bravo perché mi hanno tenuto sempre in testa al gruppo, hanno inseguito e mi hanno fatto stare al riparo dal vento“.

Il francese classe 1992 ha poi commentato il suo attacco a Poggio: “Purtroppo il mio attacco sul Poggio è fallito. Ma sono soddisfatto della mia campagna italiana con la vittoria di tappa alla Tirreno-Adriatico. Il mio obiettivo ora è sulle classiche in Belgio. Iniziando con la Attraverso le Fiandre, che sarà la mia prima gara”. Sul finale di gara ha poi dichiarato a SpazioCiclismo: “Non c’è stato neanche un momento di riposo nel finale. Neanche visto quando è partito Stuyven, la discesa l’abbiamo fatta a tutta, quando Pidcock ha cercato di allungare c’è stato grande nervosismo. Non c’è stato momento di rifiatare, ma sapevo che ci sarebbero stati molti scatti. Non sono riuscito a fare granché, non ho alcun rimpianto. Oggi c’erano molti corridori fortissimi davanti, ho provato a vincere ma non può funzionare sempre“.

Ora il campione francese, che ha esordito bene in questa stagione, inizierà il periodo delle Classiche, che si concluderà a fine aprile, poi ci sarà il Tour e l’appuntamento con le Olimpiadi di Tokyo.

  •   
  •  
  •  
  •