Giro d’Italia, tra nuove conferme e rinunce

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Giro

Il Giro d’Italia 2017 raggiunge la sua centesima edizione e nel mese di maggio partirà proprio dalla Sardegna, terra natia di Fabio Aru. Il giro prevede tre tappe nell’isola per spostarsi poi in Sicilia, la terra di Vincenzo Nibali. Per i due ciclisti sarà l’occasione per affrontarsi da avversari. Infatti, Nibali ha lasciato l’Astana al termine della scorsa stagione per legarsi contrattualmente al team Bahrain Merida. Ma oltre ai due principali italiani, negli ultimi giorni la lista dei presenti si è allungata. Prenderanno infatti parte al Giro d’Italia Landa, Kruijswijk, Uran, Zakarin e Van Garderen e da poco tempo si è aggiunto anche Bauke Mollema. Chi invece ha deciso di non correre il Giro è il francese il francese Romain Bardet. Mollema a Cyclingnews ha confermato la sua presenza con le seguenti affermazioni: “Quando è arrivato Contador sapevo che al Tour il piano sarebbe stato di correre per lui. Io correrò il Giro d’Italia e poi sarò al Tour per aiutarlo. Negli ultimi anni sono sempre stato focalizzato sul Tour, ma penso che il Giro d’Italia sia una bella opportunità per me. È una gara diversa, il livello è alto ma è meno controllata, non ci sono cinque o sei corridori della Sky che tirano e questo è un bene per me. Sono molto motivato, voglio salire sul podio e magari fare qualcosa in più”.


Giro d’Italia, la rinuncia di Bardet

Bardet non prenderà parte al Giro e ha spiegato così la sua assenza: “Per un certo periodo avevo pensato di fare il Giro, ma si è rivelato più interessante per noi ripetere un programma similare a quello delle scorse stagioni”. Non resta che attendere ancora qualche mese per vedere tutti i ciclisti sulla griglia di partenza a regalare emozioni a tutti gli appassionati di ciclismo.
  •   
  •  
  •  
  •