Moto GP. Mugello, dolce italiano dal sapore amaro

Pubblicato il autore: Mirko Madau Segui


motogp-mugello-2015-prezzi-biglietti_288497
Basta un attimo per trasformare un grande gp pieno di emozioni in un incubo. Rossi purtroppo ha vissuto questo incubo proprio al Mugello dove oggi Domenica 22 Maggio si è disputato il gp d’Italia, il più atteso dai tanti tifosi del VR46 che speravano in una vittoria del loro beniamino per avere così la rivincità sul compagno di team Lorenzo e sull’avversario storico Marquez, che la scorsa stagione ha impedito di fatto la vittoria del titolo mondiale a Valentino Rossi incrinando anche i rapporti che prima erano amichevoli e fondamento di rispetto reciproco.
Purtroppo così non è stato perchè Rossi, pur avendo svolto impeccabilmente prove libere e qualifiche arrivando in pole per la gara, ha avuto problemi al motore al giro 15 della gara, motore sicuramente rotto come mostrato nell’immagine quà sotto.

rossi_fumo
Un vero peccato per il pluri campione durante tutta la sua carriera in moto gp.
Dopo aver sfruttato tanti giri per superare e insidiare Lorenzo con l’intenzione di metterlo in difficoltà e guadagnare una posizione importante davanti ad un avversario molto veloce e degno di nota come ammette lo stesso Rossi durante un’intervista svoltasi nel paddoc subito dopo il suo rientro dall’incidente al motore. Valentino che durante tutta l’intervista non sia preoccupato affatto per la gara svolta da Lorenzo e che poi lo stesso ha vinto salendo sul gradino più alto del podio seguito da Marquez e da Iannone. Ma si sarebbe potuto prevedere un simile incidente di percorso? Alcuni dicono di si e addossano la maggior parte delle responsabilità all’ingegnere capo che avrebbe potuto pensare a qualcosa di simile. Infatti la moto di Lorenzo durante il warm up ha avuto lo stesso problema, moto che è stata prontamente sostituita. La cosa più interessante è che entrambe le moto, quella di Rossi e quella di Lorenzo hanno quasi lo stesso chilometraggio, quindi due motori che a parità di tempo utilizzato a lungo andare possono dare problemi anche così gravi. Rossi, infatti, si accorge subito del problema visto che inizia a rallentare e girandosi di tanto in tanto vede uscire dal posteriore una nube di fumo e con il volto basso si arrende e accosta aspettando l’intervento degli addetti alla pista. Valentino che ammette di essere lontano dalla vetta della classifica e che nelle prossime gare servirà più concentrazione infondendo così fiducia  per i suoi tifosi che oggi erano tanti e che si facevano sentire quando Rossi tentava un attacco nei confronti di Lorenzo. Intanto la gara continua e all’ultimo giro inizia la lotta per il primo posto. Nelle ultime curve Marquez ne approfitta ma Lorenzo lo chiude subito, all’uscita dalla curva però con una proverbiale accelerata Marquez riesce a conquistare la posizione persa poche curve prima, continuano così fino al rettilineo quando la gara sembra ormai nelle mani di Marquez ma Lorenzo ormai posizionato in scia la sfrutta sorpassando appena sufficientemente Marquez per passare per primo il traguardo e vincere il gp lasciando il secondo posto a Marquez e il terzo a Iannone felice. Comunque sia andata il gp del Mugello è stata una gara piena di emozioni e che ha premiato tre piloti che hanno disputato un bellissimo gp anche se da una parte lascia l’amaro in bocca

Marquez che guarda Lorenzo mentre lo supera  davanti allo start

Marquez che guarda Lorenzo mentre lo supera davanti alla linea

Podio del Gp al Mugello 2016 Lorenzo festeggia alzando il casco

Podio del Gp al Mugello 2016
Lorenzo festeggia alzando il casco


  •   
  •  
  •  
  •