MotoGP GP Misano: le parole di Dovi, Marquez e Viñales in conferenza stampa

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui
MotoGP GP Misano

MotoGP GP Misano

Tutto pronto per il weekend italiano di MotoGP. A Misano, sul circuito intitolato a Marco Simoncelli, va in scena la 14esima tappa del Motomondiale che vede in testa l’italiano Andrea Dovizioso su Ducati, seguito da Marc Marquez su Honda staccato di 9 punti e da Maverick Viñales su Yamaha, lontano di 13 lunghezze dal leader. Purtroppo all’appuntamento con il GP di San Marino e della Riviera di Rimini mancherà il protagonista di sempre, l’uomo che qui è veramente l’idolo dei tifosi più che su tutte le altre piste. Ovviamente ci stiamo riferendo a Valentino Rossi, costretto a rimanere ai box dopo l’incidente durante l’allenamento in enduro che gli ha provocato la frattura di tibia e perone. Un grande peccato per tutti gli appassionati ma soprattutto per il 46 di Tavullia, che sta lavorando comunque per rientrare al più presto dall’infortunio.

MotoGP GP Misano conferenza stampa piloti

Marquez: Silverstone non si è chiuso nel migliore dei modi per noi ed è un peccato perché mi sentivo forte. Il test qui un paio di settimane fa è andato bene. Cercherò di migliorare sessione dopo sessione, Misano è sempre stato un buon circuito per me in passato e cercherò di concludere la gara nel modo migliore per aggiungere un altro bel ricordo. Vale lo vedo fuori dalla lotta perché non deve recuperare solo su un pilota ma su 4. Sono d’accordo con Andrea riguardo agli allenamenti. Certo sarebbe più facile andare in spiaggia e rilassarsi, ma dobbiamo allenarci, fanno parte del lavoro, anche se a volte rischi di farti male. Domanda social: qual è la cosa più stupida che hai fatto che si è rivelata intelligente? C’è stato un periodo in cui ho realizzato che certi riti mi aiutavano a vincere le gare, ma poi mi sono reso conto che non era così.

Dovizioso: Essere al GP di casa a Misano come leader non ce lo aspettavamo, sono contentissimo. Il campionato è totalmente aperto. Purtroppo Vale non è qui e questo non è bello, ma c’è un avversario in meno per il campionato. Non sono mai salito sul podio qui quindi è l’obiettivo: il meteo sarà imprevedibile e dobbiamo solo gestire tutto in modo rilassato come a Silverstone. Sarà difficile per Vale lottare per il campionato perdendo due gare o forse più: molto dipenderà da quanti punti faremo noi, ma per me è difficile. Noi dobbiamo allenarci con sport diversi e con moto diverse perché dobbiamo essere in forma e non possiamo allenarci con le MotoGP. Vai incontro a dei rischi, ma dobbiamo farlo per essere pronti. Se Lorenzo fosse davanti a me in gara e non mi lasciasse passare sarei arrabbiato? no farei la stessa cosa probabilmente. Domanda social: Chi sceglieresti come manager, come capo staff meccanici e chi come ombrellina tra i piloti seduti qui con te? Marc come manager perché mi sembra intelligente, Maverick come capo staff perché penso che abbiamo un carattere simile e Carl come ombrellina perchè è il più simpatico.

Viñales: Abbiamo recuperato molto feeling nella gara scorsa e nei test qui abbiamo fatto bene, quindi cercheremo di ripeterci anche in gara. Un peccato che Vale non sia qui anche perché avremmo potuto confrontare la telemetria, ma la Yamaha cercherà di fare il meglio e portare più punti possibili a casa. L’importante ora per Vale è che recuperi bene dall’infortunio, per il mondiale si fa dura. Devi cercare di limitare i pericoli, ma ci sono sempre dei rischi, non solo quando vai in moto. Ogni giorno c’è un potenziale rischio. Noi dobbiamo farlo per allenarci calcolando i pericoli. Domanda social: dove ti vedi tra 10 anni? Spero sopra una moto…

  •   
  •  
  •  
  •