Incidente con Iannone, parla Dovizioso: “Mi dispiace, tutti hanno visto”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

dovizioso-race-gp-argentina-termas-de-rio-hondo-2016

Andrea Iannone nel prossimo Gran Premio dovrà scalare di tre posizioni in griglia di partenza. E’ questa la punizione per il pilota della Ducati che ha causato il fuori di pista del compagno di scuderia Andrea Dovizioso all’ultima curva del Gp di Argentina disputato ieri.

A caldo, già si erano raccolte le parole di un dispiaciutissimo Iannone: «Quando sono arrivato alla penultima curva ho perso l’anteriore ed ho coinvolto Dovizioso nella mia caduta. Purtroppo è andata così e mi dispiace molto per il mio team, per Andrea e per tutta la Ducati perché sicuramente un podio con entrambi i piloti del Ducati Team sarebbe stato un risultato eccezionale», ha ammesso il pilota, davvero demoralizzato.
Da registrare anche le parole di Dovizioso, che lancia una frecciatina al compagno di squadra: «Sono molto deluso perché avevamo fatto una gara stupenda,  nonostante un fine settimana assai complesso. Nelle qualifiche eravamo andati bene, in gara ero davanti e la tattica che stavamo usando era molto buona. Anche il cambio moto l’ho fatto nel momento giusto, restando fuori un giro in più e recuperando qualche secondo. Negli ultimi giri la corsa è un po’ cambiata e io ero in difficoltà. Ma nonostante questo abbiamo lottato come leoni e siamo riusciti a riprendere Valentino Rossi. Io ho allora provato a chiudere tutte le porte nel corso dell’ultimo giro. Alla penultima curva però, purtroppo è successo quello che tutti avete visto. Sono deluso, ho perso un secondo posto sicuro. Guardiamo però il lato positivo: eravamo veloci anche qui in Argentina e, se mi fosse stato concesso di finire mia gara, adesso saremmo secondi in campionato. Molto Molto vicini a Marquez».

Dovizioso trattiene a stento la rabbia, ma c’è chi dice che si sia fatto sentire eccome. Anche queste parole un po’ sibilline ne sono la conferma. Ora, nonostante l’assurdo incidente, si torna a remare tutti dalla stessa parte e a lavorare duro. L’entusiasmo non manca e i due piloti, si spera, avranno modo di chiarirsi nelle prossime ore. Da domani si ricomincia. Con molta rabbia senza dubbio, per quello che poteva essere ma non è stato. Ma anche, come dice Dovizioso, con qualche certezza in più.

  •   
  •  
  •  
  •