Europei di pallanuoto: Ungheria ai quarti, 14-3 alla Georgia

Pubblicato il autore: Alessandro Legnazzi Segui

Pallanuoto serie a2
Nessuna sorpresa nella parte bassa del tabellone degli ottavi di finale degli Europei di pallanuoto che si stanno tenendo in Serbia. A Belgrado le Nazionali storiche e di tradizione non hanno sin qui incontrando grosse difficoltà, il meglio deve ancora venire: dai quarti di finale lo spettacolo sarà assicurato. Chi ci farà divertire sarà l’Ungheria che nel pomeriggio non ha avuto problemi contro la Georgia: il match si è chiuso sul punteggio di 14-3. Dopo il titubante esordio contro la Grecia (8-8), la formazione magiara non si è più fermata rifilando di norma dai dodici ai venti gol per match.

Il primo quarto di gara è stato vinto 4-1 dagli uomini di Tibor Benedek. Ha aperto le danze l’ala Marton Gyorgy Vamos, seguito poco dopo da Bence Batori (gol dai cinque metri), Denes Varga e Adam Decker. Quattro reti in meno di quattro minuti. Damir Tsrepulia ha reso il passivo meno pesante per la Georgia con un tiro ravvicinato sul quale Nagy non ha potuto opporsi nonostanta la stazza.

Stesso risultato anche nel secondo atto della partita. I quattro gol dell’Ungheria portano le firme di Daniel Varga (tripletta per l’ala attualmente allo Szolnok assieme al fratello Denes che ha segnato nel primo quarto) e Norbert Hosnyanszky: a Zurab Rurua il ruolo di unico marcatore georgiano negli otto minuti regolamentari.

Sull’8-2 la partita ha ben poco da raccontare e difatti il terzo gioco è scivolato su un agevole 3-1 per i magiari. Peter Manhercz, Marton Vamos e Hosnyanszky hanno confermato la supremazia dell’Ungheria in una partita mai posta in discussione per la pochezza degli avversari. Gli avversari, appunto: anche nel terzo devono accontentarsi di un sigillo, ancora di Rurua.

Ben poco da dire anche nell’ultimo quarto di gioco di questi ottavi di finale degli Europei di pallanuoto. 3-0 che chiude il complessivo 14-3. Per l’Ungheria Gabor Kis, Balasz Erdelyi e Manhercz che completa la doppietta personale.

I migliori in campo per l’Ungheria sono stati Denes Varga (tripletta), Marton Vamos e Peter Manhercz. Tra le fila georgiane si salva capitan Rurua: è escluso Damir Tsrepulia non per la marcatura avvenuta nel primo gioco, bensì per l’espulsione che poteva evitare senza problemi a circa metà quarto.

I quarti di finale degli Europei di pallanuoto ci regalano un interessantissimo Ungheria-Croazia. Favoriti restano i magiari di Benedek ma il settetto croato sarà un avversario decisamente ostico: tuttavia, per la Nazionale che più di tutte vuole vincere questo (maxi) torneo, è necessario passare attraverso le insidie di un quarto di finale complicato per poter trionfare. Per la Georgia gli Europei di pallanuoto non finiscono qui poiché i ragazzi di Jovan Popovic cadono nel tabellone per le posizioni dalla nona alla dodicesima: il prossimo avversario sarà l’Olanda. Le altre partecipanti a questa sorta di torneo nel torneo sono Malta, Slovacchia e Turchia in attesa di sapere quali saranno le ultime due che completeranno il quadro complessivo.

Il risultato dell’Ungheria riguarda da vicino anche l’Italia: se i ragazzi del nostro ct Sandro Campagna batteranno il Montenegro ai quarti, in semifinale ci saranno proprio i magiari. Croazia permettendo…

  •   
  •  
  •  
  •