La Medea Montalbano Macerata sconfitta a Città di Castello – Volley Serie B Maschile

Pubblicato il autore: Corrado Bellagamba Segui

Sconfitta con onore ma con tanto rammarico per la Medea Montalbano Macerata che cade 3-2 a Città di Castello al termine di una girandola di emozioni che ha caratterizzato lo scontro al vertice della 10^ giornata di regular season del girone F della Serie B di volley. Rammarico in particolare per i primi 2 set, sempre condotti dai maceratesi ma poi persi, soprattutto il secondo, in maniera clamorosa.

Pronti-via e Città di Castello parte un po’ con il freno a mano tirato (come avvenuto già alla Marpel Arena di Macerata). Si tratta di un fuoco di paglia perché gli umbri riescono sempre a tenere la scia della formazione di Adrian Pablo Pasquali che però conduce sempre le danze: 6-8 al primo time-out tecnico, 14-16 al secondo. Ma è proprio nei punti finali che Città di Castello, costretta ad inseguire per tutto il tempo, sorpassa e fa suo il parziale.
Nel secondo set succede l’incredibile, con Macerata che fa e, purtroppo, disfa. Montalbano parte nella prima frazione con lo stesso passo del primo set, dopo il primo time out tecnico produce un’accelerazione che porta sul 10-16. Sul 14-21 però Città di Castello piazza una rimonta clamorosa che riporta tutto in discussione. Macerata si porta sul 22-24 ma i padroni di casa riescono ad annullare entrambi i set ball ai maceratesi. Ci si mette anche la sfortuna quando una schiacciata murata di Scuffia tocca il corpo dell’opposto di Macerata prima di terminare out, regalando il set ball a Città di Castello che va sul 2-0.
A quel punto arriva però la reazione caratteriale dei Maceratesi che si portano a casa di prepotenza il terzo ed il quarto set, rimettendo tutto in discussione e portando la gara al tie-break. Da sottolineare in attacco anche la prestazione del centrale Michael Molinari, autore di 14 punti, 11 in attacco (92% di efficacia) e 3 a muro.
Si va al tie-break ed è Città di Castello a partire meglio, tenendo sempre alla larga i biancoverdi, che però non si danno per vinti, rimontando dal 12-7 al 13-13. Non basta però perché i padroni di casa trovano i due punti finali per aggiudicarsi la vittoria.

Leggi anche:  Olimpiadi pallavolo femminile , è il giorno di Italia-Cina, occasione d'oro per vincere la Pool

Prima convocazione in Serie B nelle fila maceratesi per due giovani del vivaio biancoverde: il centrale Vittorio Conti e il palleggiatore Luca Ballini, chiamati a sostituire rispettivamente Alex Molinari e Davide Sarnari, entrambi indisponibili.
Capolista Medea che quindi si vede rosicchiare un punto dagli umbri, che si portano ora a -7 dalla formazione di Pasquali. Dalla reazione caratteriale della Medea ora occorre ripartire per preparare le prossime partite, a partire dalla prossima in casa contro Ciù Ciù Offida. La formula play-off non permette cali di concentrazione, c’è ancora da sudare e da fare più punti possibili per cercare di assicurarsi le posizioni migliori nella classifica avulsa delle migliori due dei gironi D, E ed F.

Città di Castello – Medea Montalbano 3-2, il tabellino

CITTÀ DI CASTELLO: Marconi, Conti R. 22, Cerquetti 2, Lensi (L), Benedetti 10, Giglio n.e., Marsili 8, Marino 8, Cioffi, Stoppelli 13, Santi n.e., Cappelletti. All. Bartolini.
MEDEA MONTALBANO: Conti V. n.e., Ballini n.e., Miscio 3, Gemmi 17, Medei 5, Bruno 12, Molinari M. 14, Scuffia 20, Scarpi, Saltarelli, Cacchiarelli (L), Valenti. All. Pasquali.
PARZIALI: 26-24, 26-24, 22-25, 18-25, 15-13.
ARBITRI: Mazzocchetti-Angelucci.

  •   
  •  
  •  
  •