Volley femminile, presentazione gara 3 finale scudetto (Mercoledì 25 aprile)

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Vigilia di gara 3 di questa finale scudetto tra Novara Conegliano che sta appassionando sempre di più i tifosi delle due squadre e gli  amanti di volley. Difficilissimo pronosticare chi tra le due potrà alla fine festeggiare il tricolore, l’equilibrio di forze in campo rende complicato sbilanciarsi a favore dell’una o dell’altra. Fondamentale nelle dinamiche della serie e’ stata certamente la vittoria delle pantere al tie-break di fronte al proprio pubblico sabato scorso. Perdere quella partita avrebbe compromesso il percorso verso la vittoria finale a vantaggio di Novara che si sarebbe trovata tra le mani il match point in casa in gara 3. Lo scenario che si e’ delineato e’ stato invece completamente diverso, la vittoria dell’Imoco soffertissima ha ridato linfa vitale a tutta la squadra che stava soffrendo la “sindrome ” da sconfitta contro Novara, autentica bestia nera delle pantere quest’anno.
Gara 2 può essere vista in chiave positiva da entrambe le squadre, per Conegliano certamente la vittoria ha rimesso in parità la serie e ha scrollato di dosso le scorie rimaste dopo le tante sconfitte subite contro le piemontesi in partite importanti in questa stagione, per Novara quei due set recuperati sul 2-0 e la sfida persa solo al tie break e’ una buona base per vedere con fiducia la gara di mercoledì .

La titubanza delle pantere che si era vista in gara 1 soprattutto a inizio partita non c’e’ stata in gara 2, probabilmente spinte dal calore del pubblico del Palaverde sempre calorosissimo e consapevoli del fatto di non potersi permettere un’altra sconfitta le ragazze di Santarelli hanno messo la partita subito sui binari giusti, primo set lunghissimo concluso 30-28 e secondo parziale stravinto 25-15. Da quel momento la grandissima reazione di Novara che nel momento più duro del match e’ riuscita a recuperare una situazione compromessa e a vincere 23-25 e 20-25 i successivi parziali. In una partita come quella, il tie-break si gioca esclusivamente sui nervi, a spuntarla alla fine e’ stata Conegliano che col 15-13 del quinto set e’ rimasta aggrappata alla serie.
Ottima la prestazione delle schiacciatrici dell’Imoco, 20 i punti per Samantha Bricio che ha chiuso il match con 4 ace e percentuale in attacco del 50%, 20 i punti anche per l’opposto croato Samanta Fabris con 43% in attacco mentre l’americana Hill e’ stata autrice di 16 punti con percentuali in attacco del 39%. Grandissima serata anche per la centrale Raphaela Folie che con 15 punti e percentuale in attacco del 52% ha confermato il suo splendido periodo di forma, il recupero completo dall’infortunio le ha dato modo di tornare ai suoi livelli molto alti.
Tra le fila di Novara  Paola Egonu ha chiuso con 24 punti , 5 ace e percentuale in attacco del 33% mentre da incorniciare e’ stata la prestazione di Cristina Chirichella che ha firmato 17 punti con percentuale in attacco del 58%.

Siamo quindi alla vigilia di gara 3, domani 25 Aprile alle ore 17,00 al Pala Igor di nuovo in campo Novara Conegliano, la partita sarà fondamentale per scoprire che piega prendera’ questa finale, troppo importante la posta in palio, le ragazze di Barbolini vorranno sfruttare il fattore campo mentre le pantere confermare di aver definitivamente superato il tabù Novara. 

  •   
  •  
  •  
  •