Troppo Ferrer. Fabio Fognini si ferma in finale a Rio

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

L’azzurro cede 6-2 6-3 allo spagnolo in 1 ora e 24 minuti di gioco

Fognini cede nella finale di Rio a Ferrer, sua vera bestia nera

Fognini cede nella finale di Rio a Ferrer, sua vera bestia nera

Ci ha provato Fabio Fognini a portare a casa la seconda edizione del torneo Atp 500 di Rio de Janeiro, ma dall’altra parte della rete c’è stato un David Ferrer troppo in palla e troppo in forma per non portare a casa il titolo in quel della città carioca. 6-2 6-3 il risultato finale, segno di una superiorità soprattutto fisica mostrata dal numero 2 del seeding rispetto al sanremese, troppo falloso soprattutto col dritto. Quel dritto che ieri, contro Nadal, era stata l’arma in più per la storica vittoria di Fognini.

Resta comunque il buon torneo disputato dall’italiano, finalmente tornato competitivo dopo molti mesi passati in giro per il mondo più che altro a fare da turista più che da tennista, troppo spesso eliminato al primo turno dei molti tornei disputati. Resta negli annali la vittoria su Rafael Nadal, ma tra le statistiche arriva anche l’ottava sconfitta in altrettanti incontri con Ferrer, ormai sua vera bestia nera.

Primo set molto rapido, seppur Fognini abbia avuto una palla per trovare il controbreak guadagnato dallo spagnolo, fallendo però con un errore gratuito di diritto (saranno 28 in totale alla fine del match) su uno scambia non troppo spinto. Il secondo break di Ferrer arrivava poi nell’ultimo turno di battuta del ligure, ormai con la testa già al secondo set. Secondo set dove comunque Fognini è sempre stato costretto ad inseguire, ritrovandosi sotto anche 5-1 e servizio per il valenciano. Da lì una minirimonta, fino al 5-3, con una mini occasione anche per recuperare ils econdo break di svantaggio, poi la resa finale con l’ennesimo diritto finito in rete sul match point.

Per lo spagnolo è già il secondo titolo in stagione, per Fabio comunque la prima finale dell’anno, che è già un buon viatico per il proseguo di stagione, a partire dal prossimo torneo: Buenos Aires.

  •   
  •  
  •  
  •