Wresting WWE: il meglio di Smackdown Live del 9 Gennaio 2018

Pubblicato il autore: Marco Della Corte Segui
Wresting WWE: il meglio di Smackdown Live del 9 Gennaio 2018

Wresting WWE: il meglio di Smackdown Live del 9 Gennaio 2018

Oggi analizzeremo i momenti salienti di Smackdown Live del 9 Gennaio 2018. La WWE si prepara all’imminente Royal Rumble ed anche presso lo show blu si susseguono storyline e colpi di scena che culmineranno nel Big Four che andrà in onda negli USA a fine Gennaio. Ricordiamo come sempre che dopo la Royal Rumble inizierà ufficialmente la Road to Wrestlemania. Ci aspettano dunque mesi infuocati e si spera che la WWE possa offrire uno spettacolo degno della situazione. Tornando all’argomento principale dell’articolo, Smackdown ci ha offerto questa settimana incontri abbastanza godibili con risultati a dir poco inaspettati. Cosa è accaduto? Continuate a leggere e lo scoprirete!
Smackdown Live: The Ascensions vs The Bludgeon Brothers

Un tag team match  abbastanza godibile in cui abbiamo visto gli Ascensions affrontare i Bludgeon Brothers. Viktor e Konnor hanno inizialmente attaccato Luke Harper, mentre Erick Rowan era fuori dal ring. Tuttavia, la buona volontà degli Ascensions non è bastata e i due ex membri della Wyatt Family hanno trionfato per l’ennesima volta disintegrando il primo e sfogando la loro ira sul secondo ad incontro già concluso. Un momento decisamente no per i poveri Viktor e Konnor, che faticano davvero ad imporsi come tag team all’interno del roster blu. Il tempo passa, ma risultati concreti non si vedono. Che sia già giunto il tramonto per loro?

Torneo per il titolo Usa: Zack Ryder vs Mojo Rawley

Come spettatore speciale abbiamo avuto l’ex campione mondiale TNA Bobby Roode. L’atleta ha voluto sincerarsi di chi avrebbe dovuto ‘prendersi cura’ nel prossimo match del torneo per il titolo degli Stati Uniti. Ricordiamo che la cintura in questione (premio del torneo di Smackdown) è stata resa vacante da Dolph Ziggler. Alla fine, a spuntarla è stata Mojo Rawley che è riuscito ad avere la meglio sul suo ex compagno di squadra Zack Ryder, chiudendo con un fenomenale Running Elbow Smash all’angolo.  Il futuro è quindi scritto: prossimamente avremo Bobby Roode vs Mojo Rawley.

Rusev e Aden English vs Breezango

Abbiamo in seguito assistito all’incontro tra la coppia formata da Rusev e i Breezango. Ricordiamo che questi ultimi sono finalmente riusciti a togliersi dai piedi i Bludgeon Brothers. Il duo più fashion di Smackdown è riuscito alla fine ad avere ragione degli avversari. Un incontro vinto grazie all’astuzia ed alle continue interferenze di Tyler Breeze, che sono risultate efficaci a mettere fuori gioco Rusev e consentire al’agile Fandango di terminare il match con uno spettacolare Schoolboy Pin. Complimenti ai Breezango, distinti atleti ed ottimi entertainer!

Daniel Bryan e Shane McMahon ai ferri corti

Draniel Bryan e Shane McMahon sono ai ferri corti. La situazione nel backstage si è fatta a dir poco calda nell’ultima puntata di Smackdown e i due hanno trascorso gran parte del tempo qui a punzecchiarsi. Shane e Daniel si sono accusati a vicenda di prendere decisioni affrettate e illogiche. Alla fine, la lite verbale è terminata con il figlio di mr McMahon che se ne è andato, affermando di non andare più d’accordo con il general manager dello show blu. Shane pare essere pronto a lasciare Bryan da solo.

Handicap match: AJ Styles, Randy Orton e Shinsuke Nakamura vs Kevin Owens e Sami Zayn

Il main event di Smackdown del 9 Gennaio è stato un handicap match che ha visto schierati AJ Styles, Randy Orton e Shinsuke Nakamura da una parte e Kevin Owens e Sami Zayn dall’altra. Questi ultimi, inizialmente, hanno provato ad abbandonare il match. A fermarli è stato Shane McMahon che ha modificato l’incontro rendendolo un No Count Out Match. Dopo una squalifica da parte dei due canadesi, è intervenuto di nuovo McMahon, modificando di nuovo la stipulazione in un No Disqualification Match. Dopo di ciò, Styles ha aggredito Owens con delle sediate, mentre Zayn è stato colpito varie volte da Nakamura coadiuvato da Orton. L’incontro è terminato con la vittoria della squadra di Orton, con quest’ultimo che ha schienato Zayn dopo una Kinshasa  di Shinsuke Nakamura ed un RKO da parte di The Viper.


  •   
  •  
  •  
  •