NBA, Gara-1 delle finali di Conference: Boston schianta Lebron, i Warriors superano Houston

Pubblicato il autore: Luciano Nervo Segui
OAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Prime due gare delle finali di Conference: a est si scontrano i Boston Celtics reduci da una serie memorabile contro Philadelphia, nella quale partendo da sfavoriti, sono riusciti a chiudere con un netto 4-1, nonostante l’assenza di Irving. Per Cleveland invece non c’è mai stata storia: 4-0 ai Toronto Raptors, non senza difficoltà nella prima e nella terza gara, ma quando Lebron prende il ritmo, c’è ben poco che possa fermarlo. Si gioca a Boston, dove nella serie precedente i padroni di casa non hanno mai perso, mentre la storia è completamente diversa lontano da casa.

Già alla fine del primo quarto si capisce come probabilmente andrà a finire: 36-18 a favore dei Celtics, con +18 di margine, si vede benissimo che i Cavaliers non sono per niente in partita. A metà tempo l’andamento rimane sempre su quei binari, il distacco aumenta ulteriormente arrivando a quota +26. Non è la prima volta che nella prima gara una squadra di Lebron entra in campo con un atteggiamento del genere. Con il terzo quarto c’è una leggera reazione degli ospiti che rosicchiano 12 punti portandosi a -14, svantaggio comunque importante, ma suona il campanellino d’allarme degli uomini in verde che si riattivano chiudendo con un clamoroso 108-83, +25, anche se c’è da dire che già al termine del terzo quarto Cleveland aveva già mollato.

Un Lebron quasi irriconoscibile: segna meno della metà dei minuti giocati, in 36 minuti contribuisce alla causa con appena 15 punti, non va lontano dalla tripla doppia grazie a 7 rimbalzi e 9 assist, ma questo non è lui. Molte delle offensive si chiudono con una sua giocata forzata, che magari quando è in ritmo gli riesce anche ma oggi no. Quando manca lui prova a fare il leader Kevin Love che ha segnato 17 punti e 8 volte ha conquistato un rimbalzo, mentre altri degni di nota sono Hood e Clarkson che con non troppo minutaggio concesso (18′ il primo, 15′ il secondo) riescono a portare a casa rispettivamente 11 e 10 punti, meglio di altri con più di 20 minuti trascorsi in campo.

potrebbe interessarti anchePlay-off Nba, Houston batte Golden State in Gara 4. Risultati 22 maggio

Dalla sponda dei Celtics, si mette sempre più in mostra il Rookie che si sta confermando come un giocatore vero con tanti attributi, Jayson Tatum che regala giocate importanti e anche numeri importanti: 16 punti, 6 rimbalzi e 3 assist. A lui si affiancano i soliti Horford (20 punti 6 assist) e Rozier (8 punti, 6 rimbalzi e 8 assist), ma anche due ottimi Brown (23 punti e 8 rimbalzi) e Morris (21 punti e 10 assist).

In questa notte invece ad Ovest, i Golden State sono andati a far visita a Harden a Houston. Entrambi hanno ottenuto l’accesso alla finale grazie ad una serie conclusa sul 4-1, i Warriors contro New Orleans, e i Rockets contro Utah. I favoriti sono la banda di Curry e Durant, ma a metà gara la questione è completamente in equilibrio:56 pari. Nel terzo quarto avviene la parte decisiva e Golden State stacca a + 7, e sigilla il vantaggio con il 119-106 finale.

potrebbe interessarti ancheNBA, Lebron da paura in gara-4 della semifinale: ancora 44 punti ai Celtics e serie sul 2-2

Dei buoni Rockets non sono bastati contro i marziani di Oakland: Chris Paul si conferma sempre in forma con 23 punti e 11 rimbalzi, e riguardo Harden ormai abbiamo capito che non c’è più da dubitare grazie ai suoi 41 punti e 7 assist. Vanno in doppia cifra anche Capela e Gordon, ma manca un Tucker che si ferma ad un punto su 34 minuti giocati

Dei Golden State il solito Durant arriva quota 37 punti, Thompson a 28, Green nonostante i 5 punti, sforna 9 assist e 9 rimbalzi e anche Iguodala arriva in doppia cifra con 11 punti. Steph Curry invece colleziona 18 punti, 6 rimbalzi e 8 assist, ma la notizia è che segna solo una tripla su 5 tiri dall’area dei tre punti, con una percentuale del 20%.

notizie sul temaOAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)Play-off Nba, Cleveland batte Boston in gara 3. Risultati 19 maggioPlayoff Nba Houston batte Golden State in gara 2, risultati 17 maggioOAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)Play-off Nba, Boston batte Cleveland in Gara 2
  •   
  •  
  •  
  •